Lighthouse Trapani al PalaMangano, la Givova Scafati ci riprova

Senza guardare la classifica e neppure il calendario, la Givova Scafati si prepara al prossimo match in programma nel girone ovest del campionato di serie A2. Domenica, ore 18:00, al PalaMangano arriva il Lighthouse Trapani, società che staziona al centro della classifica e va a caccia di un posto nella griglia play- off. Ad attenderla troverà una formazione, quella di casa, che lotterà strenuamente per riprendere la marcia verso la salvezza, interrotta sette giorni prima a Ferentino. Senza fare calcoli o particolari tabelle di marcia, i gialloblù, con la rosa al gran completo, cercheranno di conquistare i due punti in palio, consapevoli che bisognerà conquistare quanti più punti possibili di qui alla fine della stagione regolare.

Non sarà facile però piegare la resistenza degli uomini di coach Ducarello, alla sua seconda stagione sulla panchina granata e già assistente di coach Perdichizzi. Il tecnico potrà contare su una rosa competitiva, che basa molto il proprio gioco sull’estro e sull’atletismo della ex guardia scafatese (stagione 2012/2013) Mays e sulla fisicità e concretezza del centro Renzi: il primo è il miglior realizzatore dei suoi con 17,5 punti di media ed un invidiabile 39% di realizzazione da tre punti; il secondo, invece, viaggia a 17 punti e 6,9 rimbalzi di media a gara. Dopo l’infortunio occorso all’ala grande Scott, la dirigenza è corsa ai ripari prelevando dalla Fulgor Forlì il pariruolo Crockett, che nelle sue due uniche apparizioni in maglia granata ha già mostrato di che pasta è fatto (15 punti di media, con l’87% di realizzazione da due). L’altro atleta da media punti superiore alla doppia cifra (11,7) è l’ala piccola Ganeto, che, insieme al playmaker Tavernelli (3,2 assit di media) completa lo starting five isolano. Una delle armi in più dei siciliani è la vastità della panchina, dalla quale escono atleti che potrebbero fungere da titolari e fare la fortuna di numerose società della medesima categoria, come il playmaker Tommasini (attualmente infortunato), la guardia Viglianisi e l’ala grande Filloy, ai quali si è recentemente aggiunto Ondo Mengue, atleta di grande dinamicità e consistenza. Il roster si completa infine del giovane centro Simic e della guardia Costadura.

Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi: «A Ferentino abbiamo giocato 39’ di ottima pallacanestro. Pur non facendo canestro con i nostri principali terminali offensivi, siamo stati sempre in partita, abbiamo condotto a lungo le ostilità e, probabilmente, con qualche fortunato episodio in meno dei locali e qualche fischio incomprensibile in meno ai nostri lunghi, avremmo potuto anche ottenere di più. Dobbiamo però essere soddisfatti di quanto stiamo facendo e dei miglioramenti che stiamo mostrando gara dopo gara. Domenica abbiamo la possibilità di riscattare quest’ultima sconfitta, giocando contro Trapani, una squadra costruita per agguantare i play-off, il cui rendimento stagionale è stato condizionato dai vari infortuni, ma che ha sempre disputato ottime prestazioni. E’ una squadra viva, contro la quale dovremo essere bravi a sfruttare il fattore campo, gestendo il ritmo e difendendo con grande aggressività. Hanno recentemente preso Crockett e rinforzato il settore dei piccoli con Ondo Mengue e poi è una squadra che in campo si trova a memoria, giocando insieme gran parte dell’organico già da diversi anni. Dobbiamo ulteriormente migliorare in termini di chimica, equilibrio e conoscenza reciproca in campo, ma i segnali pervenuti fin qui, dopo la sfida con Rieti, sono senz’altro positivi».

Dichiarazione del playmaker Yuval Naimy: «Quella contro Ferentino, rinforzata dall’arrivo di Radic, è stata una gara molto difficile, ma vogliamo subito dimenticarla e riscattarla. In casa, contro Trapani, vogliamo vincere, per far felici i nostri tifosi e regalare loro una gara intensa e determinata. Ricordo bene la gara di andata, nella quale purtroppo ero infortunato e non ho potuto giocare, e credo che la squadra sia alla nostra portata, anzi vogliamo provare in ogni modo a riscattare la sconfitta subita all’andata. Sono certo che sarà una bella partita, proveremo a far nostra la posta in palio e guardare al futuro con rinnovato ottimismo.

Stiamo lavorando sodo, perché abbiamo un obiettivo da raggiungere, quello della permanenza in serie A2, magari evitando anche i play-out, e crediamo fermamente nelle nostre possibilità e nella capacità di ottenere il massimo da questa stagione agonistica».

Arbitreranno l’incontro i sig.ri Tirozzi Alessandro di Bologna, Pepponi Giulio di Spello (Pg) e Chersicla Andrea Agostino di Oggiono (Lc).

La partita sarà trasmessa in diretta video streaming dal sito internet della Lega Nazionale Pallacanestro (tramite il servizio in abbonamento prepagato “LNP TV Pass”). Diretta radiofonica sui 92,50 mhz di Radio Sant’Anna (media partner della Givova Scafati), anche in streaming su Radio Paradiso dal sito internet www.radioparadiso.it. Inoltre, sarà possibile assistere alla visione della gara in differita su TV Oggi (tasto 71 del digitale terrestre) nei giorni di martedì (ore 21:00) e, in replica, mercoledì (ore 15:25).

 

Ufficio Stampa

Basket Scafati 1969

Commenta
(Visited 33 times, 1 visits today)

About The Author