Lighthouse Trapani-Novipiù Casale 83-96, colpaccio esterno dei piemontesi

DENEGRI STREPITOSO, COLPACCIO NOVIPIU’!

I 19 punti del giovane rossoblu, insieme alle doppie cifre di Natali, Tomassini, Martinoni e Di Bella conducono Casale alla vittoria 83-96 su Trapani.

Lighthouse Trapani – Novipiù Casale è stata una partita che ha visto partire forte i padroni di casa con un Mays da subito in forma. Ma i rossoblu vogliono la vittoria e non cedono mai il passo con ottime difese e azioni di squadra; alla fine è proprio la Novipiù che trova il giusto piglio e trascinata da ben 5 giocatori in doppia cifra, tra cui il giovane Denegri, espugna per la prima volta il PalaConad 83-96.

Le triple di Mays e Tomassini aprono la partita, Trapani cerca di partire subito forte e va a segno anche con Renzi (5-3) mentre la Novipiù litiga una volta di troppo con il ferro. Ci pensa Natali dall’arco a scuotere i suoi, ma Renzi risponde agilmente da sotto canestro; le due squadre continuano a far muovere la retina, con i rossoblu che si tengono sul 13-12 realizzando solo dalla lunga distanza. La Novipiù si fa aggressiva e va a segno con Denegri e Severini, ma i liberi di Tavernelli e Renzi tengono i siciliani in vantaggio (22-19). Severini realizza solo uno dei tiri a disposizione, ma sono Tomassini e Simic a chiudere il quarto 24-22.

Il secondo quarto si apre con il canestro di Severini e la tripla di Di Bella, ma la schiacciata di Simic  tiene la Lighthouse sul 26-27. Casale continua a essere aggressiva con Martinoni e Severini sotto canestro, ma Mays non lascia scappare gli avversari e firma il 30-29 a metà quarto. Le due compagini continuano a restare appaiate nel punteggio con Natali, mentre il ferro sputa fuori il tiro di Mays che si rifà subito con un canestro in contropiede: ancora Tomassini per i rossoblu, ma Renzi è chirurgico dalla lunetta e tiene Trapani in vantaggio (37-35). La tripla di Filloy infiamma la retina dei padroni di casa che provano a spingere sull’acceleratore, ma è Tomassini a tenere in partita i suoi dalla media distanza che non riescono però a trovare la giusta reazione permettendo ai soliti Renzi e Mays di andare a canestro. Di Bella prova a tenere i rossoblu in corsa, ma Viglianisi chiude il quarto 49-41.

I canestri di Natali e Denegri inaugurano il terzo quarto e accorciano subito le distanze tra le squadre (49-45), ma Ganeto risponde prontamente dalla lunga distanza. La Novipiù accelera ancora nel segno di Denegri che va a segno con due triple consecutive, ma dall’altra parte del campo Ganeto realizza entrambi i liberi e mantiene Trapani in vantaggio anche se di un solo possesso (54-51). I rossoblu sono aggressivi e piazzano il controsorpasso (54-57) complice la difesa e i canestri realizzati da Martinoni e Natali; i siciliani adesso sono in difficoltà e riescono ad andare a segno solo dalla lunetta con Mays. Casale continua a stringersi in difesa, ma Filloy impatta (59-59); Denegri si carica i suoi sulle spalle e realizza un gioco da 4 punti, ma Mays riporta ancora una volta i padroni di casa prima a impattare e poi a sorpassare i rossoblu. La Novipiù continua a lottare e la tripla di Nikolic chiude il quarto 65-67.

L’ultimo periodo vede in apertura il canestro di Natali e il botta e risposta tra Renzi e Martinoni: Casale continua a tenersi alta in difesa e i liberi di Di Bella firmano il 67-73 casalese. Renzi prova a tenere in corsa i suoi, ma Di Bella continua a infiammare la retina con due canestri consecutivi: Mays realizza entrambi i liberi, ma arriva ancora il canestro di Tomassini (71-80), seguito da quello di Nikolic. Trapani prova a reagire con Filloy, ma è ancora Denegri a realizzare un altro gioco da 4 punti che fa registrare il massimo vantaggio dei rossoblu (73-86); Renzi realizza nuovamente dalla linea del tiro libero, ma Natali fredda tutti dall’arco per due volte consecutive. L’ultimo minuto vede continui viaggi in lunetta per entrambe le squadre e la Novipiù espugna il PalaConad 83-96.

LIGHTHOUSE TRAPANI – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: 83-96 (24-22; 49-41; 65-67)

LIGHTHOUSE TRAPANI: Mays 27, Costadura ne, Renzi 24, Tavernelli, Simic, Amato ne, Ondo Mengue, Ganeto 7, Viglianisi 5, Filloy 17, Scott ne. All. Ducarello

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Tolbert 1, Nikolic 7, Denegri 19, Tomassini 23, Natali 19, Blizzard ne, Di Bella 12, Martinoni 10, Severini 5, Ruiu ne, Valentini ne, Bellan. All. Ramondino

LE DICHIARAZIONI – Coach Marco Ramondino:Dopo la prestazione molto scadente della settimana scorsa, della quale ci siamo assunti la responsabilità com’è giusto che sia, oggi abbiamo fatto una buona partita,  tenendo ovviamente conto delle difficoltà di Trapani che hanno configurato uno scenario particolare. La strategia era di arrivare al 40’ con una lucidità in più rispetto a Trapani: siamo stati bravi a muovere la palla e a resistere alla fisicità di Trapani. Siamo riusciti ad entrare in area e a giocare contro i loro cambi, punendo anche gli errori che hanno fatto su questi cambi difensivi. 

Ho vissuto anche io situazioni di grande emergenza in questi 3 anni a Casale; purtroppo l’emergenza ti toglie la possibilità di lavorare in settimana e questo ti porta a non avere certezze nella partita, perchè per quanto tu abbia giocatori esperti, l’allenamento è una coperta di cui hanno bisogno per provare il piano partita. Trapani nel primo tempo è stata brava a spremere tutto quello che poteva dalla partita, noi siamo stati teneri a far entrare Filloy in partita, però poi il modo in cui abbiamo preso il campo nel terzo quarto e stato un grande segnale di maturità e carattere che ha tolto le certezze a Trapani. La partita si è riequilibrata quando noi abbiamo trovato il giusto assetto in difesa con Martinoni su Renzi, e con Trapani che si è dovuta stancare di più in attacco. 

Denegri è un giocatore che ha istinto per segnare e le percentuali con cui entrava in questa partita secondo me non rispecchiavano le sue qualità. E’ stato uno dei giocatori più continui in questi due mesi dandoci una grossa mano e si merita questa partita. Tolbert? Non dimentichiamoci che è un rookie, ha doti fisiche e atletiche che sono sicuro farà valere”.

Coach Ugo Ducarello:Faccio i complimenti a Casale per la partita; io invece mi devo prendere totalmente le responsabilità di questa sconfitta. Abbiamo avuto troppa ansia e confusione offensiva nel secondo tempo, concedendo a loro troppa libertà, soprattutto a Tomassini. Sapevamo benissimo che era uno dei riferimenti principali di Casale e quando un giocatore di questo genere inizia a prendere fiducia, diventa difficile difendere. Nella prima parte di partita abbiamo giocato con energia, sapevamo dove andare e attaccavamo discretamente bene la loro difesa pressante. Nella seconda parte ci siamo smarriti e disuniti e questo è un grosso problema perchè era una partita che dovevamo assolutamente vincere. Denegri è un giocatore che conosciamo, non l’avevamo battezzato e abbiamo commesso errori difensivi”

Comunicato a cura di Ufficio Stampa AS Junior

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author