Lions Bisceglie, il primo volto nuovo è il lungo Alessandro Azzaro

Un giocatore al tempo stesso affidabile sul piano tecnico e fondamentale per gli equilibri tattici della squadra. L’identikit del lungo capace di coprire entrambe le posizioni interne, fortemente richiesto e desiderato da coach Sorgentone, corrisponde al profilo di Alessandro Azzaro, primo volto nuovo nell’organico dei Lions Bisceglie per la stagione 2017-2018.

24 anni il prossimo 22 dicembre, l’atleta di Messina è perfettamente a suo agio sia sotto le plance che più lontano da canestro e solido in difesa. Un’ala grande che può e sa giocare da centro, pronta a mettere il suo talento a disposizione del gruppo nerazzurro.

Cresciuto nel settore giovanile della Fortitudo Bologna, Azzaro ha partecipato nel 2009 agli Europei Under 16 di Kaunas, in Lituania, restando sempre nel giro delle nazionali di categoria. Il debutto in prima squadra a Fabriano, in Serie C, appena 18enne, quindi due campionati di A2 con la Viola Reggio Calabria con una crescita di responsabilità (da 9 a 14 minuti di media). Nel 2015-2016 l’esperienza di Palermo, in Serie B (6 punti e 4 rimbalzi di media in quasi 18 minuti di utilizzo), che ha preceduto la stagione col Cus Ionico Taranto, chiusa a 11.3 punti e 8 rimbalzi in 33 minuti, con ben dieci gare in doppia doppia.

L’esplosività e la rapidità tutt’altro che scontate per un 2.02 hanno reso Alessandro Azzaro un pezzo pregiato sul mercato. Bisceglie lo ha scelto per affiancarlo al già riconfermato Riccardo Antonelli nell’ottica della costruzione di un organico di elevata qualità e notevole fisicità, all’altezza dei collettivi meglio attrezzati del terzo torneo del basket nazionale.«Vogliamo un terzetto ben assortito di giocatori interni per competere ai massimi livelli con tutte le avversarie» ha commentato il direttore sportivo Sergio Di Nardo.

Commenta
(Visited 47 times, 1 visits today)

About The Author