I Lions Bisceglie si rafforzano sotto canestro con l'arrivo di Luca Castelluccia

Fossero sufficienti le fredde statistiche a definirlo, il ritratto di Luca Castelluccia risulterebbe fin troppo semplice: 15.6 punti per gara col 40% da tre e 4.3 rimbalzi di media nell’ultima stagione a Ortona. Il 31enne atleta abruzzese è un’ala-pivot tra le più apprezzate dell’intera Serie B e ha scelto i Lions di coach Domenico Sorgentone (suo grande estimatore) per la prosecuzione di una carriera di rilievo.

Le quattro annate nel vivaio della Virtus Siena, culminate con la vittoria del titolo italiano Juniores nel 2003, gli hanno permesso di acquisire alcune della caratteristiche che lo contraddistinguono: forza fisica, atletismo, capacità di giocare vicino canestro e gran tiro dalla lunga distanza.

Castelluccia ha condiviso l’avventura nelle nazionali giovanili (Europei 2004 e 2005) con Marco Belinelli e Gigi Datome, debuttando in Legadue a Pavia e girando successivamente l’Italia con le tappe di Olbia, Patti, Gualdo Tadino, Chieti, Padova, Torre de’ Passeri, Costa Volpino, Lanciano, Cassino (una stagione chiusa col 44% dal perimetro) e Ortona.

«Non credo siano necessari troppi giri di parole per descrivere le ragioni del nostro interessamento a un giocatore delle qualità di Luca» ha spiegato il direttore sportivo nerazzurro Sergio Di Nardo. «Il suo inserimento nel roster impreziosisce un reparto lunghi di spessore» ha aggiunto.

Luca Castelluccia è il settimo atleta senior nell’organico dei Lions 2017-2018: affianca i riconfermati Edoardo Di Emidio e Riccardo Antonelli e i nuovi Manuel Diomede, Francesco Bedetti, Alessandro Azzaro e Diego Terenzi.

Commenta
(Visited 50 times, 1 visits today)

About The Author