L'Isoga Gorizia nella tana della Virtus Padova

Da una Padova all’altra, sperando che stavolta il risultato sia diverso. L’Isogas Ardita è ospite domenica 2 novembre alle 18 della Broetto Virtus Padova, e si presenta all’appuntamento con la casella dei punti che dice ancora zero, ma con la consapevolezza di poter dire la sua dopo il buon match disputato contro il Petrarca, l’altra realtà cestistica patavina.

La vigilia del match, in casa goriziana, è sempre legata a doppio filo alle notizie provenienti dall’infermeria: prosegue il graduale recupero di Manservisi, ma il play goriziano è ancora lontano dalla condizione ideale, così come non è al meglio Marcetic, da un paio di settimane costretto a giocare stringendo i denti. Qualche apprensione anche per Coco: smaltita l’influenza, ha accusato un infortunio a un dito nell’ultimo allenamento. 

“Non sarà per niente facile – afferma coach D’Amelio – ma ci proviamo. In settimana abbiamo lavorato molto sulla difesa a zona, sappiamo che tutto si deciderà a seconda del nostro atteggiamento, ovvero se saremo quelli del pessimo primo quarto o quelli dell’ottimo secondo quarto contro il Petrarca”. 

Il tecnico goriziano presenta così gli avversari: “Sono allenati da un tecnico esperto come Friso,  e hanno un gruppo rodato con i vari Busca, Schiavon, Di Fonzo, Sabbadin, Salvato. Sotto canestro c’è il lettone di 220 cm Pastusena, ma l’innesto che può spostare gli equilibri è quello di Canelo, play-guardia con molti punti nelle mani”.

La storia di Jean Carlos Canelo merita uno zoom: dominicano classe 1989 di formazione italiana, è giunto in Italia nel 2004. Tesserato nelle giovanili della Virtus Bologna, in un paio di occasioni è stato impiegato con la prima squadra in Eurolega da coach Pillastrini, con un punto esclamativo per gli 11 punti realizzati in 20’ in un match contro l’Olympiacos. Nel 2008 è stato convocato da Recalcati e Sacripanti per la Nazionale under 20, poi un lungo girovagare sui parquet della A dilettanti  a Latina, Trapani, Ozzano, prima di passare alla Fortituto in Dnb. Dopo una parentesi in C regionale a Ferrara, lo scorso anno Canelo ha giocato in Dnb con il Cus Torino, con 13 punti ad ogni allacciata di scarpe, cifre a conferma del fatto che per la serie C questo giocatore può essere un vero crack.

 

Ufficio stampa US ARDITA GORIZIA – Giuseppe Pisano

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author