L'Isogas Gorizia riceve Bolzano

Ultimo impegno ufficiale dell’anno solare 2014 per l’Isogas Ardita Gorizia, che domani alle 18 riceve al palaBigot l’Electrogroup Tec Bolzano.

La sfida si presenta come un “mini spareggio” per evitare l’ultimo posto alla fine del girone d’andata, dato che le due squadre sono appaiate sul fondo della classifica a quota quattro punti. Bolzano, però, si presenta nella veste migliore dopo un avvio di stagione tribolato, fra crisi societarie, due cambi d’allenatore,  l’abbandono di diversi giocatori e alcuni infortuni.

Con l’ingaggio dello statunitense Denarius Darby (che ha giocato anche nella serie A estone) e la panchina affidata a Deborah Fiorani, Bolzano ha cambiato marcia e nell’ultimo turno ha sfiorato lo sgambetto alla Falconstar. 

L’Ardita si è preparata in questa settimana natalizia svolgendo sedute d’allenamento nel pomeriggio di Santo Stefano e nella mattinata odierna. «Affrontiamo una squadra trasformata – afferma coach Beppe D’Amelio – in tre partite Darby ha giocato 120 minuti, realizzando 20 punti di media. Contro di noi potrebbero recuperare anche D’Alessandro, di certo il nuovo allenatore ha portato entusiasmo è sono in salute: non per caso sono andati vicino al colpaccio contro Monfalcone, segnando 29 punti nel primo quarto. Noi però ci siamo e lo abbiamo dimostrato a Mestre, vogliamo a tutti i costi la vittoria per chiudere positivamente il 2014. Dipenderà dall’approccio, dovremo imporre il nostro basket e non subire il loro».

L’Isogas Ardita saluta intanto Pietro Costa, afflitto da problemi alla schiena e costretto ad affrontare tempi lunghi per il ritorno alla piena efficienza. Nei prossimi giorni la società goriziana valuterà se e come intervenire per la sostituzione del giocatore, cui va un sentito in “bocca al lupo” da tutto lo staff biancoblu.

  

Ufficio stampa ISOGAS ARDITA GORIZIA – Giuseppe Pisano

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author