L'Italia Femminile batte l'Albania e mantiene imbattibilità e primato

Missione compiuta. Nel quarto impegno delle qualificazioni all’Europeo 2017 che si giocherà in Repubblica Ceca, l’Italia ha sconfitto l’Albania a Tirana 40-86 e ha così mantenuto l’imbattibilità e il primato solitario nel gruppo C, dopo i successi ottenuti in precedenza con Gran Bretagna e Montenegro.
Giorgia Sottana con 14 punti è stata la migliore marcatrice della partita (Zandalasini 13, Bestagno 12), Andrea Capobianco ha utilizzato rotazioni molto ampie concedendo minuti e responsabilità a tutte le Azzurre. Domani mattina il ritorno in Italia e la conclusione del raduno.
“Avevo chiesto alle ragazze attenzione e aggressività – ha commentato coach Capobianco – e ho ottenuto le risposte che attendevo. Abbiamo allungato la difesa già dai primi possessi, recuperando così palloni che ci hanno permesso di prendere il comando e di mettere al sicuro il risultato nel primo tempo. Col passare dei minuti l’intensità non è calata e questa per quanto mi riguarda è la notizia più positiva. A novembre ci attendono altre due partite durissime con Gran Bretagna e Montenegro, le affronteremo consapevoli della nostra crescita e da una posizione di classifica che al momento ci sorride”.
A Tirana l’Italia (Dotto, Gorini, Masciadri, Macchi e Ress il quintetto di partenza) ha approcciato una partita sulla carta piuttosto agevole con la giusta attenzione: la pressione a tutto campo ci ha permesso di allungare sul 19-8 sul finire del primo quarto e quando l’Albania è tornata a -9 (18-27) è arrivata un’altra accelerazione delle Azzurre per il 18-37 che ha incanalato decisamente la gara dalla nostra parte. All’intervallo lungo si è andati sul 24-46 dopo un paio di canestri di Bestagno, nel secondo tempo l’Italia ha continuato a tenere il campo con giudizio e personalità, senza concedersi cali di tensione: di Zandalasini la fiammata che sul finire del terzo quarto ci ha portato sul 28-65, Consolini ha fissato il risultato sul 30-68 sulla sirena del terzo periodo. Nel finale l’Italia ha continuato ad allungare sfruttando la buona vena offensiva di Sottana fino al 40-86.
Albania-Italia 40-86 (8-19; 24-46; 30-68)
Albania: Zykaj 12 (0/4, 3/9), Lalaj (0/1), Goni 2 (1/2), E. Bujari 13 (2/4, 3/8), G. Bujari 2 (1/4), Papa ne, Alaj (0/4), Dashja (0/1), Xhamaj 2 (0/6), Mehmet ne, Qypi 2 (1/1, 0/1), Myrto 7 (2/5, 1/1).
Coach: Erdal Borova.
Italia: Consolini 4 (0/1, 1/2), Sottana 14 (3/6, 2/5), Gatti 5 (2/2, 0/2), Dotto 6 (3/5, 0/1), Masciadri 2 (1/1, 0/1), Zandalasini 13 (6/8, 0/1), Nadalin 7 (3/6), Gorini 7 (3/4), Bestagno 12 (5/6, 0/1), Ress 8 (3/4, 0/1), Tagliamento, Macchi 8 (2/2, 1/3).
Coach: Andrea Capobianco
Assistenti: Antonio Bocchino, Giovanni Lucchesi
Arbitri: Bernard Vassallo (Malta), Igor Poljansek (Slovenia), Oziem Yalman (Turchia).
Commissario FIBA: Vladimir Makrevski (Macedonia).
T2P: Albania 7/32; Italia 31/45.
T3P; Albania 7/19; Italia 4/17.
TL: Albania 5/5; Italia 12/19.
Rimbalzi: Albania 26; Italia 42.
Palle perse: Albania 25; Italia 18.
Palle recuperate: Albania 6; Italia 14.
Assist: Albania 10; Italia 23.
Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author