L'Italia Femminile vince contro la Gran Bretagna nelle qualificazioni ad EuroBasket 2017

E’ grande Italia. Nel secondo impegno dell’EuroBasket Women 2017 Qualifiers, la Nazionale Femminile ha battuto la Gran Bretagna a Manchester col punteggio di 60-48: una partita vibrante, insidiosa, fisica come lo staff Azzurro si attendeva, e che la squadra di Capobianco è stata brava a raddrizzare dopo un avvio complicato. La miglior marcatrice delle Azzurre è stata Laura Macchi con 27 punti, in doppia cifra anche Jenifer Nadalin a quota 10. Il prossimo appuntamento dell’EuroBasket Women 2017 Qualifiers è fissato per il 20 febbraio 2016 a Schio, in quell’occasione le Azzurre affronteranno il Montenegro e in palio ci sarà il primo posto del girone.
Le formazioni che partecipano all’EuroBasket Women 2017 Qualifiers sono state divise in sei gruppi da 4 e in tre gironi da 3: accedono all’Europeo le prime di ogni gironi e le migliori sei seconde.
Questa l’analisi di coach Andrea Capobianco: “Siamo partiti un po’ contratti contro una squadra che gioca un’ottima pallacanestro e che in casa darà filo da torcere a tutti: col passare dei minuti abbiamo trovato la giusta fluidità in attacco. Il merito è delle ragazze, di quelle che sono andate in campo e di quelle che sono rimaste in Italia perché se siamo stati capaci di mettere in campo questa intensità è perché nei pochi giorni di Lucca si è lavorato nel migliore dei modi. Sono molto contento, della vittoria e della prestazione. Bravi tutti”.
 
LA CRONACA – Per il quintetto di partenza, Andrea Capobianco sceglie Dotto, Gorini, Masciadri, Macchi e Nadalin. L’avvio delle Azzurre è complesso, in un paio di minuti le due triple di Handy scavano il primo solco (6-0) e poi Leedham consente alla Gran Bretagna di allungare fino al 18-7 di inizio secondo quarto. Il 2/14 dal campo (0/6 da tre) impedisce all’Italia di rimanere in partita ma nel momento di massima difficoltà la squadra di Capobianco inizia a trovare le proprie certezze in difesa e lentamente si scioglie anche in attacco. Nadalin ci riporta a contatto, Consolini sigla il pareggio a quota 18 e poi è Macchi (12 punti nel primo tempo) a segnare da nove metri la tripla che ci consente di andare all’intervallo lungo sul +6 (23-29) nonostante l’1/10 al tiro dall’arco. 
Nel terzo quarto le Azzurre continuano ad allungare grazie a un altro paio di canestri di Macchi, di Nadalin il sottomano del 23-36 e poi è Sottana a tenere a bada i tentativi di rimonta delle britanniche fino al termine del terzo quarto (37-46): in apertura di ultimo parziale però la Gran Bretagna torna a trovare punti sul perimetro da Handy e Jones e si riavvicina sul 44-46: con la John Amaechi Arena tornata ad infiammarsi, i 4 punti di Macchi, il piazzato di Nadalin e poi la tripla di Gorini (44-56) chiudono definitivamente i giochi fino al conclusivo 48-60, un +12 che può rivelarsi prezioso anche in un ipotetico arrivo alla pari con la Gran Bretagna.
Gran Bretagna-Italia 48-60 (16-7; 23-29; 37-46)
Gran Bretagna: Simpson, Vanderwal 5, Handy 16, Naylor 3, Clark, Allen 2, Leedham 11, Stewart 6, E. Jones, G. Jones 5, Wilkinson,Thompson.
Coach: Jose Maria Buceta
Italia: Consolini 2 (1/3, 0/1), Cinili, Sottana 7 (1/4, 1/3), Gatti 1 (0/1, 0/2), Dotto 2 (1/2), Masciadri 5 (1/1, 1/7), Formica (0/5), Nadalin 10 (5/10), Gorini 6 (3/6, 0/1), Crippa, Bestagno ne, Macchi 27 (7/10, 2/6). Coach: Andrea Capobianco.
Arbitri: Andris Aunkrogers (Lettonia), Ozlem Yalman (Turchia), Henri Hilke (Finlandia).
Commissario FIBA: Lucas Vergoossen (Paesi Bassi)
Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author