L'Olimpia alla ricerca di continuità contro il Baskonia

L’Olimpia gioca a Vitoria la seconda gara del quarto doppio turno della stagione di EuroLeague reduce dalla vittoria sull’Unicaja Malaga. I baschi hanno perso all’ultimo tiro a Madrid e inseguono un posto nei playoffs distante appena una vittoria. Milano è 5-13 in stagione ma confortata non solo dalla prova di mercoledì quanto dal suo bilancio contro le squadre spagnole, 4-2 finora, e nelle settimane “doppie” dove al momento è 5-2! L’Olimpia è 3-0 in casa contro le spagnole (Barcellona, Baskonia e Malaga) e 1-2 in trasferta (ha perso a Madrid e Malaga, ha vinto a Valencia). Al tempo stesso è 3-1 nella prima partita del “doppio turno” (vittorie su Valencia, Baskonia e Malaga; sconfitta a Madrid) e 2-1 nella seconda, con successi interni con Barcellona e Bamberg, sconfitta risicata a Malaga. Sono numeri positivi che invitano ad un minimo di fiducia specie dopo la prestazione fornita con l’Unicaja, il record carriera di Jordan Theodore negli assist, la quinta prestazione “over 100” di sempre in EuroLeague.

 

I PRECEDENTI DI MILANO-BASKONIA

Il bilancio tra i due club è di 7-6 a favore del Baskonia Vitoria. In casa, l’Olimpia è 5-2 contro Vitoria con una striscia di cinque vittorie consecutive, mentre in trasferta ha vinto solo una volta nella stagione 2013/14 nelle Top 16, 83-65 con 17 punti di Curtis Jerrells. La passata stagione l’Olimpia vinse 88-76 con 19 punti di Rakim Sanders ma perse 87-74 in trasferta. In questa ha vinto 92-85 dopo essere stata in vantaggio anche di 25, con 15 punti di Curtis Jerrells e di Andrew Goudelock.

LA BASKONIA CONNECTION

Tra i giocatori che hanno militato in entrambe le squadre figurano tra i più significativi Hugo Sconochini, Stefano Rusconi, Ioannis Bourousis e Omar Cook oltre al coach Sergio Scariolo. L’unico ex è Vladimir Micov che con la maglia di Baskonia ha giocato la sua prima partita in EuroLeague.

BASKONIA: LA STORIA

Il Baskonia Vitoria è stato uno dei club più continui d’Europa negli ultimi 15 anni. Fondato nel 1959, ha raggiunto il massimo campionato spagnolo negli anni ’70, ha vinto il primo trofeo, la Coppa del Re, nel 1995 e il primo trofeo internazionale nel 1996, la Saporta Cup. A stabilizzare la squadra ai vertici è stato Sergio Scariolo che portò nel 1998 la squadra alla prima finale di Lega contro Manresa e nel 1999 vinse la Coppa del Re. Il Baskonia ha vinto in tutto tre titoli nazionali, nel 2002, nel 2008 e nel 2010 e sei Coppe del Re, l’ultima nel 2009. Ma non è mai più riuscito a imporsi a livello internazionale dopo il successo del 1996. Nel 2001 giocò la finale di EuroLeague perdendola contro la Virtus Bologna, dal 2005 al 2008 ha raggiunto le Final Four per quattro anni filati ma solo nel 2005 ha superato la semifinale, battendo il CSKA Mosca salvo cedere poi con il Maccabi. Il club si è costruito una fama solida anche per la produzione o scoperta di giocatori di altissimo livello, da Marcelo Nicola ad Andres Nocioni, Josè Calderon e Jorge Garbajosa fino ai casi più recenti di Luis Scola, Tiago Splitter, Pete Mickeal, Mirza Teletovic, Darius Adams, Mike James e Thomas Heurtel.

THEODORE SFIORA IL RECORD DI COOK

Jordan Theodore contro Malaga ha stabilito il proprio record personale di assist in una gara con 11 (il precedente era 8) realizzando di conseguenza la prima doppia doppia della sua carriera di EuroLeague. Gli 11 assist di Theodore rappresentano la seconda prestazione di un giocatore dell’Olimpia in EuroLeague dopo i 12 di Omar Cook, il 23 febbraio 2012, contro il Panathinaikos. Nessun altro giocatore dell’Olimpia è mai andato in doppia cifra negli assist, ma Kruno Simon, Daniel Hackett, Joe Ragland e Dante Calabria sono arrivati a nove.

TUTTI I NUMERI DI KALEB TARCZEWSKI

Contro il CSKA Mosca, Kaleb Tarczewski ha stabilito il suo nuovo primato personale di punti segnati in una gara con 17. Ma sono record personale in EuroLeague anche i 25 di valutazione, le tre stoppate e i tre assist. Record anche i sette tiri liberi segnati in una singola partita. Tarczewski figura nella Top 10 di EuroLeague in cinque graduatoria statistiche: secondo nei rimbalzi (6.56), sesto nei rimbalzi offensivi (2.61), ottavo nelle stoppate (1.00), quarto nel tiro da due (69.2%), terzo nel tiro dal campo (stesso 69.2%).

TUTTI I NUMERI DI ARTURAS GUDAITIS

Arturas Gudaitis è terzo in tutta l’EuroLeague nel tiro da due con il 70.0 che gli permette di essere terzo anche nel tiro dal campo. Gudaitis con 4.88 è quinto per tiri liberi procurati ma primo davanti a Luka Doncic per tiri liberi procurati per minuti giocato (9.91 ogni 40 minuti in campo). I 20 punti, i 28 di valutazione e le 4 stoppate di Madrid sono tutti record carriera per il centro lituano. Contro l’Olympiacos ha realizzato la prima doppia doppia (19 più 10) della sua carriera in EuroLeague. Sono stati record personale nella stessa gara i 28 di valutazione e i sette rimbalzi d’attacco. Gudaitis è 20° in EuroLeague per valutazione media ma settimo per valutazione al minuto.

KALNIETIS: 500 ASSIST IN CARRIERA

Mantas Kalnietis ha superato contro il CSKA Mosca i 500 assist in carriera. Ha impiegato 171 partite per superare la barriera. Attualmente in EuroLeague è al numero 22 della classifica di tutti i tempi capeggiata da Dimitri Diamantisis con 1.255. Tra i giocatori in attività in EuroLeague è 11° assoluto.

NOTE OLIMPIA IN EUROLEAGUE

103! – I 103 punti segnati dall’Olimpia a Valencia sono la seconda prestazione di squadra in EuroLeague (dal 2000 in poi) dopo i 105 punti segnati all’Efes la stagione scorsa e il top stagionale anche se ottenuto con l’ausilio di due tempi supplementari.

101! – I 101 punti segnati contro Malaga rappresentano la quarta prestazione di sempre eguagliano i 101 di Turow nella stagione 2014/15. In mezzo ci sono i 102 segnati a Bamberg la stagione passata ma dopo un tempo supplementare. Sono di conseguenza la seconda prova di sempre senza overtime. Nelle cinque gare in cui ha superato i 100 l’Olimpia è 4-1.

TRIPLE – 17 triple di Valencia sono record societario in EuroLeague. Superate le 16 segnate contro il Maccabi nella stagione 2005/06. Otto giocatori diversi hanno segnato almeno una tripla inclusa la prima stagionale di Andrea Cinciarini e Cory Jefferson. Contro Malaga l’Olimpia ha segnato 15 triple per la sua terza prestazione di sempre in EuroLeague.

ASSIST – I 23 assist effettuati contro Malaga rappresentano il record stagionale ma anche la quinta prestazione di squadra di sempre in EuroLeague. Il record assoluto è di 29, contro il Maccabi la scorsa stagione.

CINCIA DA RECORD – I 20 di Andrea Cinciarini di valutazione contro la Stella Rossa sono il suo nuovo record carriera in EuroLeague. Lo sono anche le tre palle rubate nella stessa partita.

JERRELLS – I 30 punti segnati da Curtis Jerrells a Valencia sono la terza prestazione realizzativa di un giocatore dell’Olimpia da quando esiste l’EuroLeague. Il record in maglia Olimpia appartiene a Samardo Samuels che fece 36 punti a Nizhny Novgorod nella stagione 2014/15. Luca Vitali ne segnò 32 nella stagione 2008/09 ad Atene contro il Panionios. Tutte le tre prestazioni sono arrivate in coincidenza di altrettante vittorie. Si è trattato anche del record carriera di Jerrells sia in maglia Olimpia che in EuroLeague. In quest’ultima competizione il suo top erano i 27 punti che nella stagione 2012/13 segnò proprio a Bamberg con il Besiktas. In maglia Olimpia il suo top erano i 26 segnati contro Siena in gara 1 della finale scudetto del 2014. Le sei triple messe a segno rappresentano la terza prestazione in singola gara di un giocatore Olimpia dopo le 8 di Linas Kleiza a Turow (2014/15) e le 7 di Luca Vitali ad Atene (2008/09). Sei in EuroLeague le hanno segnate in un’occasione anche Massimo Bulleri (2006, contro il Barcellona) e Dante Calabria (2005, contro il Maccabi).

JERRELLS 2 – Curtis Jerrells ha stabilito contro Baskonia a Milano il suo nuovo primato personale di assist con sette. È il suo secondo record da quando è tornato a Milano dopo i 30 punti di Valencia. L’aspetto più incredibile è che ha stabilito il proprio high in appena 14 minuti

GUDAITIS – A Madrid ha stabilito il record di società per il maggior numero di canestri da due punti senza errori con 9. Il primato di canestri da due è di Samardo Samuels con 14 ma due errori. Pape Sow e Malik Hairston hanno segnato 11 canestri ma anche loro con errori.

Commenta
(Visited 35 times, 1 visits today)

About The Author