L'Olimpia Cagliari cade a Quartu per 78-67

L’Olimpia Cagliari non riesce a replicare la straordinaria prestazione della scorsa settimana contro il Sant’Orsola, e cade a Quartu contro l’Antonianum (78-67) incassando il secondo stop stagionale. Nonostante la sconfitta, i giovanissimi Pumas hanno comunque fatto intravedere dei segnali interessanti contro una squadra ben più esperta e fisicata, anche se priva del pivot titolare Angius.

 

L’approccio dei bianco verdi è stato promettente, con un 4-0 che ha sorpreso gli uomini di Asunis. I biancazzurri, acquisito il controllo dei rimbalzi, hanno però reagito prendendo la testa della gara senza più lasciarla. Chiuso il primo tempo in vantaggio sul +9 (35-26), l’Antonianum è arrivato a toccare anche le 12 lunghezze di vantaggio nel corso del terzo quarto, salvo subire l’orgogliosa rimonta dell’Olimpia, capace di riaffacciarsi sul -3 (47-44 al 27’). A quel punto, però, la maggior esperienza dei padroni di casa, guidati da Salis, Novelli e Locci, ha prevalso, e i cagliaritani sono scivolati definitivamente sotto nel punteggio fino al 78-67 finale.

 

Coach Sulis può comunque accogliere con soddisfazione la prova dei suoi, che contro una delle migliori squadre del campionato (giunta alla terza vittoria su altrettante gare disputate), ha saputo tenere botta rimanendo in partita fino a pochi minuti dal termine.

 

“Abbiamo fatto la nostra onesta gara – commenta l’allenatore dei Pumas -, cercando di rispettare il piano partita che avevamo preparato alla vigilia. Nonostante il gap di esperienza e di fisicità con l’Antonianum siamo riusciti a tornare quasi in parità nelle battute conclusive del terzo quarto, e questo mi lascia ben sperare. Era una partita non semplice per tanti fattori, compreso quello ambientale. Dobbiamo cercare di leggere meglio le partite e di essere più continui sotto il profilo dell’intensità, ma sono fiducioso che man mano riusciremo ad acquisire quel pizzico di malizia in più che serve per affrontare queste partite”.

 

Antonianum Quartu-Olimpia Cagliari 78-67

 

Antonianum: Novelli 19, Zamara, Biggio 8, Melis 6, Ruggeri 7, D. Locci 21, Salis 13, M. Locci 2, Serra, Mattana 2, Pau, Astara. Allenatore: Asunis

 

Olimpia: Di Ciaula, Biggio 7, Mocci 5, Limbardi 1, Argiolas 11, Pintus, Pintor 20, Cadoni, Puddu 8, Marcato 3, Brisu 12, Presta, Vaccargiu. Allenatore: Sulis

 

Parziali: 19-14; 16-12; 22-19; 21-22

 

Arbitri: Emmylou Mura di Cagliari – Matti Curreli di Assemini (CA)

 

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author