L’Olimpia scivola a Sassari, Venezia passa a Bologna in volata

Nei due anticipi delle 17.00 Milano cade a Sassari e ottiene la prima sconfitta in campionato, dopo una settimana in cui ha disputato ben quattro gare tra Italia ed Europa. I campioni d’Italia vincono sul parquet della Virtus Bologna al fotofinish.

Dinamo Sassari – Olimpia Milano: 90-69

Il primo tempo – L’Olimpia parte forte e vola sul +6 con il canestro di Fontecchio, ma la Dinamo non ci sta ed impatta sul 16-16 con i liberi di Bamforth chiudendo in vantaggio di 3 il primo quarto sul 21-18 con l’1/2 dalla lunetta di Planinic. Nel secondo periodo i padroni di casa partono completamente con un altro atteggiamento e volano sul +7 con la tripla di Polonara, ma Milano è lì, ed impatta sul 32 pari grazie ad Abass. Si va all’intervallo lungo sul 43-36 in favore della squadra sarda, dopo il 2+1 realizzato da Bamforth.

Il secondo tempo – Alla ripresa la compagine guidata da coach Pasquini allunga sul +10 (61-51) con la “bomba” di Randolph. Al 30’ il punteggio recita +15 per Sassari. Nella prima parte dell’ultimo quarto i biancoblù controllano senza troppa difficoltà il ritmo della gara e chiudono definitivamente i giochi sul 90-64. Il finale è 90-69 per la Dinamo, che conquista la terza vittoria stagionale con i 19 punti di Bamforth. All’EA7 non bastano i 15 di Bertans e Gudaitis.

Parziali (21-18; 43-36; 68-53)

 

Virtus Bologna – Reyer Venezia: 87-88

Il primo tempo – L’inizio di partita è molto equilibrato, con le due squadre che rispondono colpo su colpo, ma i padroni di casa nella seconda parte del primo quarto volano sulla doppia cifra di vantaggio con un canestro da sotto di Lawson. Il primo periodo si chiude sul 25-16 per la Virtus. Nella seconda frazione la squadra bianconera vola sul +17 cercando la prima concreta fuga con Alessandro Gentile, ma gli ospiti riescono a rimanere lucidi e chiudono all’intervallo lungo sotto di otto lunghezze grazie ad un canestro da due punti di Johnson.

Il secondo tempo –  Al rientro dagli spogliatoi i campioni d’Italia accorciano sul -1 con uno scatenato Johnson che punisce dalla lunga distanza. La squadra di Ramagli, però, si scuote e trova il +7 con Lawson al 30’. L’inizio della quarta frazione per i bolognesi è da shock, con la Reyer che accorcia sul -1. I virtussini tornano però avanti sul 81-74 grazie alla tripla di Stefano Gentile. Il finale è da cardiopalma con le due squadre che si alternano il vantaggio, ma a spuntarla sono i lagunari. La gara termina 87-88. Per la Reyer sugli scudi Johnson con 19 punti, mentre per le V nere si distingue Alessandro Gentile, anche lui autore di 19 punti.

Parziali (25-16; 47-39; 75-68)

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.