Luca Baraldi: "Giocare a porte chiuse? La Lega ci pensi bene, sarebbe un problema"

Un problema che non si può ignorare a pochi giorni dall’inizio del campionato. Il basket senza pubblico potrebbe soffrire gravi problemi economici e Luca Baraldi lo ha sottolineato. Nel corso di una conferenza di presentazione del nuovo sponsor di Virtus Bologna, Isokinetic, Baraldi ha presentato la sua idea senza nascondere legittime preoccupazioni.

«Protocolli e capienze, si può giocare subito? Dal punto di vista tecnico si può perchè i palazzi ci sono e le squadre si sono preparate. Dal punto di vista economico Virtus Pallacanestro – come tutte le altre squadre – ha dei gravi danni economici da questa situazione. Ma abbiamo anche la consapevolezza di aver allestito una squadra di grandi professionisti che hanno voglia di giocare. Noi seguiremo le disposizioni, sia governative che tecniche, della FIP e della Lega. Se ci sarà da giocare giocheremo anche a porte chiuse, anche se ritengo che l’assemblea del 24 della Legabasket dovrà valutare con grande attenzione se partire o meno se le condizioni saranno quelle di non avere il pubblico. Partire senza pubblico, per il sistema basket e per tantissime società, sarebbe un grande problema».

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.