Lucca, addio Sebastian Vico: ecco il nuovo capitano

Dopo l’ultimo senior che ha lasciato la maglia della Geonova, Sebastian Vico,  i “ragazzacci” di coach Catalani sono rimasti senza la loro guida, senza il capitano ed era necessario trovare velocemente il suo sostituto.

Essere il capitano in una squadra di basket è un impegno e un compito davvero importante, tanto per cominciare è l’unico a poter interloquire con gli arbitri durante le pause di gioco, è sempre lui che può firmare un ricorso a fine partita, qualora venga ritenuto necessario farlo, ma non solo, nel caso che per qualsiasi motivo la squadra si dovesse trovare senza il coach e il suo vice, avrebbe anche l’obbligo di svolgere la funzione di allenatore.

Queste ed altre cosucce, sono le incombenze che spettano al capitano da regolamento, ce ne sono però altre non scritte, ma necessarie per essere un buon capitano.

Ci vuole innanzitutto di essersi guadagnato la stima di tutta la squadra, di essere pronto a spronare i compagni sul parquet, ma soprattutto nello spogliatoio, occorre avere il carisma del condottiero, insomma il capitano è il faro guida della squadra.

Per questo, anche scegliere chi dovrà essere il capitano richiede buone capacità, il coach deve saper cogliere quelle indicazioni non dette e non scritte che gli giungono dai ragazzi, elaborarle e poi decidere.

Il nuovo capitano deve avere tutte le doti sopra descritte e per Catalani non deve essere stato difficile sceglierlo, estrapolando dai tanti “input” che riceve giornalmente la scelta è diventata quasi obbligata, a ricoprire il ruolo di capitano ha chiamato Andrea Del Debbio.

Il Delde  come confidenzialmente gli amici e compagni di squadra lo chiamano, è un ragazzo del 99, ed ha compiuto da pochi giorni i 21 anni, è Lucchese di nascita e di formazione, di fatto si potrebbe dire che è nato sul parquet del Palazzetto, lo ricordiamo tutti quanti, quando ancora piccolissimo, quasi pelle e ossa, ma già molto alto, calcava il campo con una sicurezza e capacità che poi lo hanno portato ad essere il Capitano di una squadra che milita in serie B.

Ha grandi capacità da giocatore, ha già disputato una finale Nazionale con la U18 Ecc. è entrato a far parte della Nazionale italiana di 3vs3 e due anni fa, era in forza con la Men Sana, poi con le tristi vicende che hanno portato alla scomparsa della squadra senese, Del Debbio è tornato nella sua Lucca, conquistandosi con pieno merito un posto in squadra, ecco fino ad oggi Andrea Del Debbio è stato e lo è tuttora un gran bel giocatore dotato di molto talento, ma da oggi, sarà anche un grande capitano!

Fonte: ufficio stampa Basketball Club Lucca

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.