Luiss Roma centra la terza vittoria consecutiva

ASD LUISS ROMA – USE EMPOLI 69-59

 

Parziali: 16-11; 29-29; 46-46.

ASD LUISS Roma: Faragalli 4, De Dominicis 6, Chiatti 10, Sanguinetti, Ramenghi 12, Faccenda 2, Marcon 17, Rambaldi 10, Beretta 2, Gorrieri 6. All: Paccariè.

USE Empoli: Samoggia 5, Mariotti 10, Sesoldi 5, Terrosi 14, Pinzani ne, Ghizzani, Mascagni 15, Berni 3, Balducci ne, Bei 7. All: Bassi.

Terzo successo consecutivo per l’ASD LUISS che batte l’USE Empoli con il risultato di 69-59 e conquista due punti importantissimi per la lotta salvezza. Un match particolare quello andato in scena al PalaLUISS, dove le due squadre hanno lottato strenuamente per ottenere la vittoria, giocando una gara non bella per i primi 20’, per poi ingranare la marcia giusta al rientro dagli spogliatoi. Per i ragazzi di Paccariè eccezionale l’ultimo quarto chiuso con un parziale di 20-9 guidato dal solito Leo Marcon che ha realizzato 14 punti negli ultimi dieci minuti di gioco (17 i complessivi, nda). Per gli universitari ancora ottime le prestazioni di Rambaldi (10 punti e 9 rimbalzi), Ramenghi (12 punti e 8 rimbalzi) e Chiatti (10 punti e 4 assist). Con questo successo la LUISS aggancia in classifica proprio Empoli a quota 8 punti ed è ora attesa dall’anticipo di mercoledì 25 in casa della Stella Azzurra per il primo derby della stagione.

La LUISS inizia bene con i canestri di Ramenghi e Rambaldi (5-0), ma Empoli reagisce subito con Bei e Mariotti trovando il vantaggio dopo 4’ di gioco: 6-5. La partita è molto combattuta e le due squadre non trovano con continuità la via del canestro, prima delle realizzazioni di Bei e Mariotti da un lato e di Ramenghi dall’altro: 9-11 al 7°. Gli universitari impattano con Chiatti, poi lo stesso numero 6 recupera palla e permette a Marcon di volare in contropiede per realizzare e subire fallo antisportivo: 14-11 all’8°. Non succede molto negli ultimi due minuti, ed è la seconda realizzazione di Chiatti a mandare in archivio il quarto sul 16-11 in favore della LUISS.

Gli universitari iniziano bene con un tap-in vincente di Beretta, stringono le maglie in difesa e costringono Empoli a due errori offensivi che portano Coach Bassi ad un time-out dopo 70’’ di gioco sul 18-11 per i capitolini. Mascagni riporta i suoi a referto dopo 4’ di digiuno con due canestri consecutivi, seguito da quello di Sesoldi che vale la parità al 13°: 18-18. La LUISS si sblocca con una tripla di Gorrieri, ma Sesoldi risponde con la stessa moneta per il 21-21 che convince Paccariè a parlarci su per un minuto. Il match è avvincente e le due squadre si rispondono colpo su colpo, con Chiatti e Faccenda per la LUISS e Terrosi per Empoli: 25-27 al 18°. Ramenghi e De Dominicis riportano avanti i biancoblu (29-27), Mariotti ritrova la parità su cui si va al riposo: 29-29.

Al rientro in campo la LUISS parte bene con Ramenghi e De Dominicis, ma Terrosi e Mascagni (con due triple) riportano avanti l’USE dopo 3’ di gioco: 33-37. Viene fischiato fallo tecnico per proteste alla panchina luissina che si lamentava per un errato riavvio dei 24’’ a disposizione di Empoli dopo una contesa, ma i toscani non ne approfittano né dalla lunetta né con il possesso aggiuntivo a disposizione, ed è Faragalli con due liberi a ridurre le distanze per la LUISS: 35-37 al 24°. Bei tiene i suoi sul + 4(35-39), ma Faragalli è ancora chirurgico dalla lunetta e Rambaldi realizza dai 5 metri per il 39-39 a metà frazione. De Dominicis vola in contropiede e gli universitari ritrovano il vantaggio (41-39), Terrosi ritrova il pareggio con un canestro funambolico ma Rambaldi dai 6.75 porta i suoi sul +3 a 120’’ dalla terza sirena: 44-41. L’USE riesce a recuperare lo svantaggio con Berni, che risponde a Chiatti, e il terzo quarto si chiude sul 46-46.

Una tripla di Gorrieri riporta subito avanti la LUISS (49-46) poi Mariotti consente ad Empoli si ritrovare il vantaggio al 33°: 49-50. Il match va avanti con fasi concitate, ma gli universitari ritornano in testa con i liberi di Ramenghi e Marcon che valgono il +3 al 35°: 53-50. La gara è avvincente anche se si segna poco, ma ci pensa Marcon a realizzare con caparbietà il canestro del +5 che costringe Bassi ad un time-out: 55-50. I biancorossi restano in vita con Mascagni ma Leo Marcon si prende tutta la scena e con tre canestri consecutivi porta i suoi a 6 lunghezze di distanza quando mancano 80’’ alla fine del match: 60-54. Chiatti in contropiede realizza il 62-54, ma Empoli non molla fino alla fine e con Terrosi dalla lunga distanza accorcia sul -5 a 28’’ dalla fine: 62-57. Coach Paccariè decide di parlarci su per un minuto; poi Ramenghi e Terrosi fanno il pieno dalla lunetta, ma per Empoli non c’è nulla da fare e Marcon con una tripla dalla sirena chiude i conti sul 69-59 in favore della LUISS.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author