Luiss Roma, due overtime per una vittoria fondamentale

VIRTUS FONDI – ASD LUISS ROMA 92-97 dts

 

Parziali: 26-14; 44-32; 66-61; 77-77; 85-85.

Virtus Fondi: Pietrosanto 12, Romano 4, Cappiello 12, Myers 7, Fontana ne, Lilliu 31, Biordi 15, Di Marzo, 8 Di Manno 2, Luzza 1. All: Di Fazio.

 

ASD LUISS Roma: Faragalli 18, De Dominicis 13, Chiatti 20, Sanguinetti, Faccenda 6, Marcon 22, Rambaldi 10, Beretta 2, Miriello, Gorrieri 6. All: Paccariè.

Arriva al termine di una partita conclusasi solo al secondo supplementare la prima vittoria esterna dell’ASD LUISS che espugna Fondi battendo i padroni di casa con il risultato di 97-92. Un successo eccezionale per la truppa di Paccariè che dopo un buon inizio ha sofferto particolarmente la verve di Lilliu e compagni che hanno chiuso sul +12 il primo tempo (44-32). Nella seconda parte della gara, però, i luissini hanno reagito come meglio non potevano, avvicinandosi passo dopo passo alla Virtus, e agganciandola a 50’’ dal 40° con una tripla di Chiatti. Nei due supplementari i ragazzi universitari, privi di Beretta e Gorrieri usciti per raggiunto limite di falli e di Rambaldi per un infortunio all’occhio subìto nel secondo quarto, hanno dato più del massimo per portare a casa questi 2 punti fondamentali in chiave salvezza e ci sono riusciti grazie ad una prova di squadra encomiabile che ha prodotto il risultato sperato, prima agganciando di nuovo i pontini a 7’’ dal 45° con la tripla del pareggio di Faragalli e poi allungando fino al +5 su cui è suonata la sirena al 50° minuto.

Per la LUISS ancora sugli scudi Leo Marcon autore di 22 punti, seguito dall’ottima prestazione di Chiatti, che ha trascinato i suoi nel momento chiave e che ha chiuso la sua gara con 20 punti e 4 assist, e da quella di Capitan Faragalli che ne ha realizzati 18 e smistato 4 assist per i suoi compagni. In doppia cifra anche De Dominicis autore di 13 punti conditi da 5 rimbalzi, e Rambaldi che ne ha segnati 10 prima di abbandonare la gara a metà del secondo parziale. Per la formazione luissina ottime le prove anche di Gorrieri e Faccenda, entrambi a referto con 6 punti.

Prima del match è stato osservato un minuto di silenzio e suonata la Marsigliese in onore delle 129 vittime dei tremendi attentati terroristici di venerdì sera a Parigi.

CRONACA – La gara ha visto i ragazzi di Paccariè partire con il piede giusto, piazzando un break di 7-0 nei primi due minuti di gioco, con Rambaldi e Marcon. Dopo un timeout di Coach Di Fazio, però, i padroni di casa hanno ingranato e impattato sul 9-9 al 4° grazie a Di Marzo, che ha poi portato i suoi in vantaggio, incrementato da Lilliu e Pietrosanto: 18-11 al 7°. La LUISS per qualche azione non trova la via del canestro e ci pensano così Romano e Biordi a portare Fondi sulla doppia cifra di vantaggio, prima della realizzazione finale di Myers che chiude il primo quarto sul 26-14 per i padroni di casa.

La seconda frazione si apre come si era chiusa la prima, ovvero con un altro canestro di Myers che dà ai suoi il massimo vantaggio fino a quel momento (28-14) prima della realizzazione dalla lunga distanza di Rambaldi che permette agli universitari di respirare. Faccenda riporta la LUISS sotto la doppia cifra (28-19) ma ancora Myers, seguito da Lilliu, consentono alla Virtus di tenersi a debita distanza dai biancoblu per il 35-24 del 15°. Di Marzo e Di Manno colpiscono ancora e i pontini trovano il +15 (42-27), gli universitari non riescono a concretizzare poi si sbloccano con i liberi di Chiatti e si va al riposo sul 44-32.

Al rientro dagli spogliatoi la LUISS reagisce e con Capitan Faragalli e De Dominicis dimezza lo svantaggio (44-37) al 21°, ma Lilliu risponde presente come al solito e non permette ai capitolini di avvicinarsi ulteriormente. Ci pensano Marcon e Gorrieri a riportare la squadra di Paccariè a stretto contatto con i virtussini: 54-48 al 25°. Lilliu e Biordi realizzano ancora, ma la formazione luissina dimostra di essere presente e recupera ancora con Chiatti, De Dominicis e Marcon: 61-56 a 3’ dalla fine del periodo. Lilliu realizza una tripla che vale il nuovo +8 (64-56) ma il riscaldamento del Pala Virtus si spegne e la partita viene interrotta per qualche minuto, prima di riprendere con i canestri di un positivo De Dominicis e del solito Marcon che mandano in archivio il quarto sul 66-61 sempre in favore dei padroni di casa.

L’ultima frazione vede Lilliu realizzare il suo 25° punto personale, ancora con una tripla, che vale il nuovo +8 (69-61), ma la LUISS lotta e con Marcon non consente a Fondi di scappare: 69-63 al 32°. Ancora l’inarrestabile Lilliu, seguito da Cappiello, permettono ai padroni di casa di ritornare sul +10, costringendo Coach Paccariè a correre subito ai riparti con un minuto di sospensione: 73-63 al 33°. Detto fatto e gli universitari reagiscono nel migliore dei modi realizzando un break di 6-0 con Faragalli, Faccenda e Gorrieri che portano la LUISS sul -4 (73-69) e stavolta costringono la panchina di Fondi a chiedere il timeout quando mancano poco più di 5’ alla fine del match. Ai luissini si presentano occasioni importanti per ridurre ulteriormente il divario, ma il pallone non ne vuole sapere di entrare ed è quindi, ovviamente, Lilliu a riportare i suoi a canestro per il 75-69 al 36°. Filippo Gorrieri poi recupera un rimbalzo offensivo, subisce fallo da Myers e fa il pieno dalla lunetta (75-71) poi al figlio del grande Carlton viene fischiato un fallo antisportivo ai danni di Faragalli e il Capitano luissino realizza prima i due liberi a disposizione, poi dall’area i canestri che valgono il -1: 75-74 a 3 giri di lancette dalla conclusione. Biordi realizza il 77-74 al 38°, la LUISS dopo Beretta perde anche Gorrieri per raggiunto limite di falli, trovandosi di fatto a giocare senza “lunghi” di ruolo, ma non demorde e con una grande tripla di Jack Chiatti impatta sul 77-77 a 50’’ dalla sirena finale. Negli ultimi secondi succede di tutto, ma le squadre non trovano il canestro decisivo e si va così ai supplementari.

L’overtime inizia con i canestri di Faccenda e Biordi, poi Marcon fa 1/2 ai liberi, ed ancora Biordi realizza per l’83-80 in favore dei suoi. A due minuti dalla sirena De Dominicis riesce a concretizzare il canestro del -1 per la LUISS, con Di Fazio che chiede un altro timeout per organizzare al meglio gli ultimi 120’’ del match. Le due squadre non riescono a trovare la via del canestro per i restanti 100’’ secondi, poi Lilliu realizza i due liberi che valgono il +3, ma Capitan Faragalli dai 6.75mt trova il pareggio per l’85-85 con cui si chiude il primo tempo supplementare.

Nel secondo supplementare la LUISS con De Dominicis e Chiatti trova il +5 a 3’ dalla fine, prendendo quindi le redini della gara che non mollerà più fino alla sirena finale che suona sul 92-97 e sulla quale esplode tutta la gioia degli universitari per il primo successo ottenuto lontano da Roma e in uno scontro diretto così importante.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author