Luiss Roma, vittoria mai in discussione contro Venafro

DYNAMIC BASKET VENAFRO – ASD LUISS ROMA 79-92

Parziali: 16-27; 32-46; 48-70.

Dynamic Basket Venafro: Ferrara 7, Cancelli, Guadagnola 13, Minchella 17, Tamburrini 20, Brusello 3, Fossati 12, Cotugno ne, Chiari 7, Cardarelli 4. All: Mascio.

ASD LUISS Roma: Faragalli 4, De Dominicis 12, Chiatti 1, Scuderi 2, Ramenghi 10, Marcon 18, Rambaldi 19, Beretta 10, Miriello, Gorrieri 11. All: Paccariè.

Terza vittoria consecutiva per l’ASD LUISS che nel turno infrasettimanale valido per la 22^ giornata del campionato di serie B espugna il campo della Dynamic Venafro con il risultato di 92-79.

Partita mai in discussione quella andata in scena in terra molisana, con la LUISS che ha da subito messo in chiaro le sue intenzioni di portare a casa i due punti toccando la doppia cifra di vantaggio già nel primo quarto (16-27) per poi allungare definitivamente nel secondo tempo anche fino al +25, prima di mollare la presa negli ultimi minuti che hanno visto il parziale di recupero di Venafro. Con questo successo la formazione universitaria sale a quota 20 punti in classifica, confermandosi al 10° posto in classifica.

Per la LUISS buona la prestazione dell’intero collettivo di Paccariè, con Leo Marcon che ha realizzato 18 punti, conquistando 6 rimbalzi e smistando assist ai suoi compagni, mentre Rambaldi ne ha messi a referto 19, realizzando 5 triple, e in doppia cifra sono andati anche De Dominicis, autore di 15 punti, Gorrieri che ne ha realizzati 11, Ramenghi e Beretta che hanno chiuso la loro partita con 10 punti a testa, conditi rispettivamente da 5 e 8 rimbalzi.

CRONACA – Venafro sblocca il match con Fossati, poi la LUISS in un minuto piazza un break di 9-0 con 5 punti di Rambaldi e 4 di Ramenghi: 2-9 al 3°. I padroni di casa vanno a segno con due liberi di Fossati, poi due triple consecutive di Faragalli e Gorrieri danno alla LUISS la doppia cifra di vantaggio dopo 4’30’’, costringendo Mascio al primo timeout dell’incontro: 4-15. Venafro non esce dal migliore dei modi dal minuto di sospensione, con Marcon che ruba palla sulla rimessa a metà campo e vola a schiacciare per il +13 (4-17), poi Guadagnola realizza 4 punti consecutivi, seguito da Tamburrini in contropiede per il -7 al 6°: 10-17. Gli universitari tornano sul +10 grazie alla seconda tripla del match di Rambaldi (10-20), poi Ferrara fa 1/2 ai liberi, De Dominicis invece realizza i due a sua disposizione per il 22-11 in favore della LUISS a 2’ dalla fine del primo parziale. Guadagnola e Fossati con due iniziative individuali realizzano dal pitturato (15-22 al 9°), ma i liberi di Beretta e Marcon e l’ultimo canestro realizzato da Ramenghi ristabiliscono il +11 a fine primo quarto: 16-27.

Marcon realizza i primi due punti del quarto a cronometro fermo, poi Minchella e Tamburrini con un mini-break di 6-0, frutto anche di qualche errore in fase di impostazione della LUISS, permettono a Venafro di tornare sul -7 al 13°: 22-29. Beretta e Gorrieri riportano gli universitari a realizzare dal campo (24-33) poi Guadagnola è preciso ai liberi: 26-33 al 15°. I liberi di Marcon e Faragalli e un’altra tripla di Rambaldi valgono il nuovo +12 per i capitolini al 16° (26-38), poi sale in cattedra Gorrieri che prima realizza ben servito da Rambaldi, precupera due palloni a centrocampo e va a confezionare due schiacciate consecutive per il massimo vantaggio LUISS: 28-44 al 17°. Tamburrini con 4 punti in fila tiene accese le speranze di Venafro, con Coach Paccariè che dopo due azioni offensive gestite male dai suoi decide di parlarci su per un minuto quando mancano 100’’ alla fine del primo tempo, sul 44-32 in favore dei suoi. Nelle ultime azioni non succede nulla, poi Marcon cattura rimbalzo offensivo e a realizza sulla sirena il canestro che vale +14 per la LUISS: 32-46 il risultato con cui si va al riposo.

La gara si sblocca con un libero di Minchella dopo 90’’ conditi da una serie di errori ambo le parti, poi De Dominicis e Ramenghi realizzano da sotto le plance il massimo vantaggio dei luissini al 23°: 33-50. De Dominicis mette a segno altri due canestri consecutivi, poi Faragalli recupera palla nella propria metà campo e permette a Rambaldi di volare in contropiede e mettere così a segno i due punti che vale il +21 al 24: 35-56. Venafro prova a darsi una scossa con una tripla di Fossati e con i liberi di Guadagnola che, intervallati dal 10° punto personale di Ramenghi, consentono ai padroni di casa di portarsi sul -17 al 25°: 41-58. Rambaldi aumenta il suo score con la quarta tripla, mentre Chiatti lo sblocca con un libero che significa ancora +21 per la squadra di Paccariè: 41-62 al 26°. La Dynamic prova a restare agganciata al match con Tamburrini e Ferrara (45-62), ma Rambaldi sale a quota 19 punti personali con l’ennesima tripla che vale il +20 quando mancano meno di 3’ alla fine della terza frazione: 45-65. Beretta confeziona un gioco da tre punti (fallo e canestro), i padroni di casa realizzano con Fossati (che poi esce per infortunio alla caviglia) e a 70’’ dalla penultima sirena la LUISS resta abbondantemente avanti: 48-68. Marcon, di nuovo a 2’’ dal termine del quarto, realizza servito da Chiatti e al 30° il punteggio recita 70-48 in favore dei capitolini.

Marcon si prende la scena all’inizio dell’ultimo quarto con 7 punti consecutivi che valgono il +24 (53-77) al 32°, poi Coach Paccariè decide di concedergli un po’ di riposo anche grazie all’ampio scarto di vantaggio accumulato. Venafro non molla e con Guadagnola ai liberi va a referto ma un gioco da tre punti di De Dominicis vale il +25 al 34°: 55-80. Beretta e Chiari si rispondono dall’area piccola, poi Tamburrini realizza ancora e i padroni di casa tornano sotto i 20 punti di distacco quando mancano 4’ alla sirena finale: 65-84. Negli ultimi minuti la Dynamic ha un sussulto d’orgoglio e con un parziale di 15-7 riduce il divario, quando è comunque troppo tardi e la partita si chiude sul 92-79 in favore della LUISS.

Danila Di Biase

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author