L’Umana Reyer ingaggia Ashleigh Lauren Fontenette

L’Umana Reyer ufficializza l’ingaggio per la prima squadra femminile dell’atleta Ashleigh Lauren Fontenette. Guardia americana di 172 centimetri, è nata il 3 novembre 1989 a Austin in Texas. Inizia la sua carriera universitaria proprio in Texas dove viene nominata giocatrice dell’anno nel 2008. Le sue medie si alzano nelle stagioni successive e nel 2010-2011 guida la sua squadra al quarto posto con 11,7 punti di media entrando nella All-Big, selezione delle migliori 12 giocatrici del torneo. Conclude inoltre la stagione con il record assoluto di 128 assist personali. Terminata la carriera universitaria sbarca in Europa firmando per il Valosun Brno nel 2012-2013 mentre l’anno successivo approda per la prima volta nel campionato italiano giocando ad Umbertide in A1. Al debutto in Italia i suoi numeri sono eccellenti: in 21 gare realizza 14,3 punti a partita con il 52.9% da due ed il 39% da tre. L’anno successivo Fontenette decide di provare l’esperienza in Eurolega tornando a Brno dove colleziona 15,8 punti di media con percentuali del 42.9% da due e 39.5% da tre. La stagione scorso il suo ritorno in Italia, nella fila di Napoli, dove è arrivata a dicembre totalizzando in 15 partite una media di 12,4 punti (con un high personale di 36 punti nella partita contro Lucca) in 34,3 minuti con 5,5 rimbalzi e 1,1 assist, trascinando la squadra partenopea fino alla semifinale scudetto.

“Sono veramente felice di aver trovato l’accordo con l’Umana Reyer e sono anche molto contenta di poter giocare per una città come Venezia – il commento di Fontenette, arrivato direttamente dagli Usa – l’ho visitata un paio di volte da turista e me ne sono subito innamorata. Sono veramente grata alla società per avermi dato l’opportunità di rappresentare una città del genere. Ma ovviamente ho apprezzato anche, da avversaria, l’organizzazione sportiva di questo club e la grande cura del dettaglio nella preparazione delle partite. Ho sentito solo cose positive su questa società e non vedo l’ora di iniziare a lavorare con questo nuovo gruppo. Mi auguro che avremo una grande stagione e di fare più strada possibile sia in campionato che in Coppa”.

“Si tratta del primo innesto straniero per la prossima stagione della squadra femminile e le diamo quindi il nostro benvenuto – le parole del neo Presidente dell’Umana Reyer Federico Casarin – certamente ci serviva una giocatrice così, con qualità tecniche e al tempo stesso con una certa esperienza del basket italiano. Nel nostro campionato ha sempre ben figurato e per questo siamo fiduciosi che risulterà un innesto prezioso per il roster della prima squadra femminile. Molto importante sarà anche la sua poliedricità essendo una esterna che può giocare in vari ruoli grazie alle sue qualità sia come realizzatrice che nella costruzione del gioco”.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author