Il Maccabi passa ad Istanbul battendo in volata il Fenerbache, Baskonia asfalta il Brose e l’Efes vince a Kaunas

Nella 27° giornata di Eurolega la squadra di Tel Aviv vince in trasferta sul parquet del Fenerbache, i turchi dell’Efes ottengono una preziosissima vittoria in chiave playoff battendo lo Zalgiris e il Baskonia impone una sonora sconfitta alla squadra tedesca.

FENERBAHCE – MACCABI TEL AVIV 79-81

Nella prima gara di serata arriva la vittoria esterna della squadra israeliana su Datome e compagni. Nel primo periodo gli uomini di Obradovi partono forte e vanno avanti nel punteggio 14-6 con la tripla di Dixon. L’inerzia della gara è chiaramente a favore della squadra di casa che allunga ulteriormente sul 23-10 Vesely ma il Maccabi riesce a limitare i danni chiudendo sul meno dieci, grazie alla tripla di Landesberg. Nella seconda frazione i turchi sembrano essere in pieno controllo della gara riuscendo sempre a tenere lontani gli avversari che però sul finire di primo tempo riescono ad accorciare sul meno con Ohayon al quale risponde Kalinic per il 41-38 dopo i primi 20’ di gioco. Nel terzo quarto la squadra ospite mette per la prima volta la testa avanti con Simpson, arrivando anche a due possessi di vantaggio con Landesberg. Il Fenerbahce però non ci sta e riesce a ritrovare il vantaggio con Antic dalla lunetta. Nell’ultimo periodo la squadra di Istanbul rimane sempre avanti senza però mai dare la stoccata decisiva concedendo al Maccabi di rimanere a contatto, che ne approfitta per impattere con Alexander sul 79-79 per poi trovare con un superlativo Landesberg che chiuderà con 22 punti il canestro della vittoria. Il finale è 81-79 per la squadra di Tel Aviv. Ai turchi non bastano i 15 di Mahmutoglu con 5/6 da tre. Buona gara per Datome con 8 punti.

Parziali (25-15,41-38,59-56)

ZALGIRIS KAUNAS – ANADOLOU EFES PILSEN 68-76

A Kaunas arriva una gara fondamentale in ottica qualificazione playoff per gli ospiti che battono una diretta concorrente con un super Granger da 25 punti. Nella prima frazione gli uomini di Perasovic sapendo l’importanza della gara approcciano in modo corretto i primi minuti allungando sul 12-4 con Granger. I padroni di casa riescono a non far scappare gli avversari, impattando sul 17-17 con Milaknis, per poi chiudere in vantaggio di cinque dopo la tripla di Ulanovas. Nel secondo quarto i lituani prova a scappare allungando sul 32-21 con un’altra bomba di Ulanovas, ma gli ospiti non ne vogliono sapere di perdere e riescono a rientare in partita con il gioco da tre di Brown. Si va all’intervallo lungo sul + 3 Kaunas dopo la conclusione dai 6.75 di Milaknis. L’Efes esce molto bene dagli spogliatoi, alzando il ritmo a livello offensivo andando avanti sul +8 con il 2/2 di Granger dalla linea della carità, ma gli uomini di Jaskievicius riescono nuovamente e ridurre il gap sul meno con Lekavicius. Nell’ultimo periodo la partita è molto equilibrata, ma nel finale gestiscono meglio i turchi che ottengono la vittoria numero quindici. Il finale è 76-68 per l’Efes. Per lo Zalgiris arriva invece il quindicesimo K.O.

Parziali ( 22-17,44-41,59-60)

BROSE BAMBERG – BASKONIA 71-96

Nella gara della Brose Arena arriva una sonora sconfitta per il Bamberg contro un grande Baskonia trascinato da Larkin e Budinger con 17 punti e 16 di Shengelia che trascinano la loro squadra alla sedicesima vittoria in questa competizione, per il Brose arriva la diciottesima sconfitta. Ai tedeschi buona gara di McNeal con 17, per Melli gara con soli quattro punti. Nel primo periodo il Baskonia vola sul +10 con Budinger che punisce dalla lunga distanza. Gli spagnoli schiacciano il piede sull’acceleratore allungando sul 22-5 grazie a Shengelia,con un Brose in tilt, chiudendo dopo dieci minuti di gioco sul 28-11 dopo la realizzazione di due liberi firmati Beaubois. Nella seconda frazione gli ospiti sembrano in pieno controllo della gara, ma il Bamberg prova a rientrare in partita riducendo il vantaggio sotto di nove con Radosevic, ma la squadra di Alonso non si scompone e va negli spogliatoi sul + 16 dimostrando di non avere subito il contraccolpo. Nel terzo quarto la situazione non cambia anzi il Baskonia giocando con la stessa intensità del primo tempo, volando sul 74-51 dopo il 2/2 di Diop a cronometro fermo. Nel quarto periodo la squadra spagnola rende molto sonora e soprattutto pesante la sconfitta dei tedeschi che crollano sotto di 28 punti in una serata in cui tutto è andato storto. Il finale è 96-71 per il Baskonia che conferma di essere una grande squadra a livello europeo vincendo su un campo non facile come quello di Bamberga.

Parziali ( 11-28,37-53,53-74)

Lorenzo Lubrano

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.