Maddalena Vision, altra big in casa: al PalaMangano arriva La Spezia

Dopo due trasferte la Maddalena Vision torna a giocare in casa e ancora una volta un calendario beffardo la manda contro una delle corazzate del girone, la Carispezia La Spezia (sabato, ore 16.30).

Magika, Ferrara e ora La Spezia: per le palermitane le prime tre forze del campionato nelle prime quattro gare in casa. Come nei precedenti due test, contro La Spezia la bilancia pare pendere ancora una volta a favore delle ospiti, imbattute in campionato e dominanti secondo le statistiche, che le premiano come miglior attacco e miglior difesa del Girone B. Scorrendo il roster a disposizione si potrebbero comodamente fare due squadre: la stella è la lettone Lauma Reke, 17.7 punti e 9.4 rimbalzi a gara in 27′, capolista anche per minuti giocati. La rotazione lunga, e le numerose partite vinte con ampio scarto, hanno infatti consentito al coach Corsolini di gestire sapientemente minuti ed energie tra tutte le giocatrici, tra cui si distinguono anche elementi come Reani, Granzotto, Linguaglossa.

Sarà una partita dura per le palermitane, che vengono da una sconfitta contro Viterbo che ha lasciato un po’ d’amaro in bocca. In settimana lavoro intenso per la squadra di coach Musumeci: in ripresa Ermito, dopo l’infortunio che l’ha costretta a saltare le due trasferte contro Salerno e Viterbo. Si torna a casa e ogni elemento è pronto a dare tutto per regalare al pubblico la seconda vittoria casalinga (il record interno per ora è di 1-2), come spiega Ileana Aleo: «Sabato affronteremo una formazione imbattuta, loro hanno giocatrici di grande spessore, cercheremo di contenerle e portare a casa il risultato. Ci stiamo impegnando al massimo per preparare questa partita dal punto di vista tecnico e tattico». La play chiama anche a raccolta gli appassionati palermitani: «Torniamo al PalaMangano dopo due trasferte impegnative, vi aspettiamo tutti, avremmo bisogno dell’appoggio e del tifo del pubblico».

Palla a due delle 16.30 che verrà alzata da due arbitri calabresi, Francesco Praticò di Reggio Calabria e Giuseppe Scarfò di Palmi (RC).

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author