Maddaloni lotta ma non basta

Pallacanestro Palestrina- Pall. San Michele Maddaloni 77-67
Parziali: 18-16; 37-40; 59-57.
Palestrina: Bisconti 8, Rischia 11, Rossi 12, Molinari 6, Pecetta n.e., Pierangeli 11, Brenda 2, Gagliardo 14, Stirpe 1, Pozzi 12, All. Lulli, Ass. Cecconi, Ass. Bernassola.
Maddaloni: Ragnino n.e., Piscitelli 2, Caceres 23, Desiato 5, Marini 3, Garofalo 8, Rusciano 8, Perillo n.e., Chiavazzo 15, Florio 3, All. Monda, Ass. Palmisani, Ass. De Maria.
Arbitri: Salvatore Arbace di Ragusa (RG) e Antonio Giuseppe Giordano di Gela (CL).
Note: Falli antisportivi a Piscitelli (12′) e Garofalo (37′).

Cronaca: La Pallacanestro San Michele Maddaloni è andata alla volta di Palestrina dopo due sconfitte consecutive, ed ha affrontato la squadra locale che invece guarda tutti dall’alto della classifica con una prova coriacea. A tratti addirittura i biancazzurri hanno condotto punteggio e ritmo della partita, hanno vinto la sfida a rimbalzo per 34-30, ma si sono arresi fisicamente e mentalmente a 5′ dalla fine.
Primo quarto di gioco della gara davvero spumeggiante con entrambe le squadre che provano a giocare la propria pallacanestro. Palestrina pur potendo contare su più centimetri ed una maggiore fisicità utilizza come principale arma offensiva il tiro dal perimetro. Maddaloni invece, sfrutta la maggiore velocità per i penetra e scarica dai quali nascono tiri aperti. Dopo 5′ il punteggio è in perfetta parità a quota 10 con Francesco Chiavazzo in grande spolvero, essendo attivo in attacco sia in fase di realizzazione che in quella di assistenza, oltre ad essere un fattore in difesa. I padroni di casa si affidano ai primi cambi, ma soprattutto trovano canestri facili vicino al ferro che gli permettono di prendere un piccolissimo vantaggio. Gli ospiti non demordono e con grinta rintuzzano sino al 16 pari.
Il secondo periodo si apre con la bomba di capitan Nino Garofalo che riporta con il naso avanti i biancazzurri (18-19). Palestrina cerca di sovvertire immediatamente il punteggio ma gli avversari sono molto concentrati e pur con un pizzico di sofferenza riescono a mettere punti fondamentali da ogni parte del campo rimanendo in vantaggio grazie alla bomba di Giovanni Marini. Scollinato il 16′ Palestrina trova il parziale di 8-0 che gli permette di allungare sul 35-31, e allora coach Giovanni Monda chiama timeout. Scelta migliore non poteva esserci, visto che al rientro sul parquet i maddalonesi rispondono con un contro break di 5-0 firmato tutto da Salvatore Desiato tornando nuovamente in vantaggio sul 37-38. E prima di andare negli spogliatoi per il riposo lungo arriva anche il canestro sulla sirena che vale il più tre.
Al rientro sul parquet Palestrina aumenta l’intensità per cercare di capovolgere la partita. I primi minuti sono tutti a loro favore, ma il San Michele non molla un centimetro e con grande caparbietà lotta a rimbalzo e risponde colpo su colpo con “Cacio” Caceres che riporta i compagni in vantaggio sul 48-45 al 24′, costringendo Palestrina al timeout. La partita diventa incandescente per qualche contatto di troppo, e questo premia i padroni di casa che grazie al pubblico racimolano punti per il sorpasso (50-48). Maddaloni stringe i denti e dopo una leggera flessione ritrova fluidità offensiva pareggiando a quota 57. Il quarto potrebbe finire in parità se la coppia arbitrale convalidasse il canestro di Desiato arrivato sulla sirena, al limite ma valido.
L’ultimo periodo continua ad offrire un bello spettacolo, con le squadre che replicano ad ogni canestro. Palestrina tiene la testa avanti, ma la tripla di Alessandro Florio al 33′ impatta nuovamente il punteggio a quota 62. Da lì i locali iniziano a costruirsi un parziale importante di 7-0 che la panchina biancazzurra prova ad interrompere con un minuto di sospensione. Purtroppo la stanchezza e qualche scelta al tiro non proprio fortunata costringono Maddaloni a continuare a subire questo break sino a toccare il meno 13 (75-62). Negli ultimi minuti di gioco i viandanti provano a gettare il cuore oltre l’ostacolo, ma ormai il solco è stato scavato dagli avversari e così arriva una sconfitta forse immeritata per quanto si è visto nell’arco di tutto l’incontro. Resta l’ottima prestazione dei maddalonesi che sicuramente fa ben sperare per il prosieguo della stagione.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author