Maddaloni, Moccia a TuttoBasket: "Vogliamo tornare ad alti livelli"

Maddaloni ha incassato la prima sconfitta stagionale, contro Sarno. Privi di Carmine Moccia, i casertani potranno riaverlo a disposizione per il prossimo impegno, contro la Virtus Pozzuoli. TuttoBasket ha raggiunto in esclusiva il giocatore, per capire le sensazioni ora che la squalifica è stata ormai scontata.

Al rientro dopo le quattro giornate di sospensione. Come ha vissuto questa situazione?
<<Finalmente rientro in campo, ho sofferto tanto in questo periodo. Anche perché non mi sono mai trovato in una situazione del genere, ora devo lasciarmi tutto alle spalle e concentrarmi per la gara di sabato.>>

Tornerà in un campo subito difficile come quello di Pozzuoli. Che gara si aspetta?
<<Dobbiamo affrontare una gara importante, Pozzuoli ha aggiunto giocatori di valore come Innocente e Simeoli. Hanno rinforzato un gruppo già solido da anni: è una squadra tosti con lunghi atipici, corre bene in contropiede e ha ottimi tiratori da tre. Dobbiamo portare a casa la vittoria in modo da riscattare la il passo falso commesso a Sarno nell’ultima giornata.>>

A proposito di Sarno, è arrivata la prima sconfitta stagionale dopo le sei vittorie consecutive. Come se la spiega?
<<Sarno ha interpretato bene la gara, trovando nei suoi giocatori migliori punti importanti anche in situazioni di difficoltà. E’ stata una sconfitta che ci ha fatto riflettere sul livello del campionato, non c’è nulla di scontato e se non si approccia con la giusta testa si rischia di rimetterci. Noi questo non possiamo permetterlo, perché potrebbe compromettere l’obiettivo che ci siamo prefissati ad inizio anno.>>

Siete comunque una delle favorite per la vittoria del campionato e l’accesso alla fase nazionale.
<<Siamo una buonissima squadra composta da giocatori di esperienza che potrebbero ben figurare anche in categorie superiori e da giovani promettenti. Un gruppo fantastico sia dentro che fuori dal rettangolo di gioco e questo è uno dei tanti fattori positivi, oltre al fatto di avere un allenatore che non lascia nulla al caso, un vero professionista, uno dei migliori della nostra regione. Ma non basta, bisogna lavorare tanto se si vuole raggiungere qualcosa d’importante. Abbiamo anche dei limiti che potrebbero nascere da noi stessi (ride, ndr).>>

Un ritorno a Maddaloni dopo le 3 stagioni di Sarno: cosa ha spinto Carmine Moccia ad accettare l’offerta della squadra casertana?
<<A Sarno ho vissuto tre stagione fantastiche, ho conosciuto delle persone veramente eccezionali e porterò sempre nel mio cuore i ricordi di quelle tre annate ma nello sport si va sempre in cerca di nuovi stimoli e di nuove esperienze. In passato avevo già avuto l’onore di vestire la casacca di Maddaloni, una maglia che ha una storia cestistica importante. Sono tornato in un momento delicato, la società è dovuta ripartire dalla C dopo la retrocessione della scorsa stagione quindi quest’anno il mio compito e quello dei miei compagni sarà ridare entusiasmo al Pala Angioino Caliendo per riportare Maddaloni ad alti livelli.>>

Commenta
(Visited 123 times, 1 visits today)

About The Author

Ugo Amato Nato a Napoli nel 1982. Appassionato di fotografia, ho frequentato vari corsi e workshop, e di basket sin dall'età di 10 anni. Collaboro, come fotografo, con vari siti sportivi che si occupano prevalentemente di "serie minori".