Maddaloni, quarto hurrà consecutivo: battuta Casavatore

Neapolis Casavatore- Pall. San Michele Maddaloni 71-85
Parziali: 17-21; 37-47; 52-64.

Neapolis: Fiore E. 7, Zaccaro 8, Fiore R., Ordine 14, Platano 7, Marino, Tomasiello 6, D’Orta 1, Esposito 10, Capuano 18, All. Cupito

Maddaloni: Requena 19, Ragnino 6, Bocciero, Cioppa 21, Spallieri 2, Moccia 23, Pascarella 1, Della Peruta 4, Rusciano, Chiavazzo 9, Cerreto, All. Parrillo, Ass. Dandolo.

Arbitri: Roberta Di Rienzo di Caserta e Giancarlo Di Marsilio di Napoli.

Cronaca: La Pallacanestro San Michele Maddaloni espugna il campo del Neapolis Casavatore dopo un match che è stato una vera e propria battaglia agonistica. Con Salvatore Desiato out per infortunio si è messo in grande mostra Antonio Cioppa, che ha offerto un’ottima prestazione sia in fase di costruzione che in quella realizzativa. L’avvio della gara è tutto di marca ospite. I biancazzurri trovano con continuità la via del canestro mentre in difesa chiudono tutti gli spazi. Con questo andazzo si arriva al 4′ sul punteggio di 0-11. Casavatore si lamenta dell’arbitraggio, e questo porta i giocatori ad innervosirsi così tanto che nel giro di 8′ si vedono fischiare tre tecnici, di cui due al solo Dario D’Orta che viene espulso. Maddaloni crede erroneamente che la partita sia già finita. Per contraltare i padroni di casa hanno un moto d’orgoglio e rimettono in piedi la partita con canestri che nascono più dalla rabbia che dal gioco organizzato. Il secondo periodo è molto più tirato. Sono sempre i viandanti a condurre il punteggio, ma gli avversari tengono botta. Il San Michele ritorna sulla doppia cifra di vantaggio grazie alle triple di Carmine Moccia e Cioppa, che fissano il punteggio sul 26-37 al 16′. Casavatore non molla, come un pugile sul ring prende pugni ma ne dà anche. Questo fa sì che al riposo lungo si vada sul 37-47.
Al rientro dagli spogliatoi non cambia il leit movit dell’incontro, con i biancazzurri che conducono pur alternando momenti di ottima pallacanestro a cali di concentrazione. Nel miglior frangente del terzo quarto, i maddalonesi infilano un parziale di 0-11 grazie ancora al tiro dalla lunga distanza. Sono infatti le triple di Ivano Ragnino e Francesco Chiavazzo a portare il punteggio sul 44-62 al 26′. I napoletani si innervosiscono ancora una volta e pagano a caro prezzo le palesi esternazioni visto che gli arbitri comminano altri due tecnici ed un fallo antisportivo. Toccato quasi il più venti il San Michele si inceppa nuovamente e subisce una piccola rimonta poco prima che termini il terzo quarto. Gli ultimi seicento secondi vivono dei continui alti e bassi, con gli ospiti che allargano almeno in due circostanze la forbice sino alle venti lunghezze per poi sprecare il vantaggio nel momento in cui si rilassavano. I canestri di Federico Requena, che ha realizzato l’ennesima doppia-doppia da 19 punti e 10 rimbalzi, chiudono definitivamente il match. La formazione di coach Adolfo Parrillo centra la quarta vittoria consecutiva da quando ha avuto inizio il girone di ritorno, e prosegue la propria marcia verso le prime posizioni della graduatoria.

 

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro San Michele Maddaloni

Commenta
(Visited 44 times, 1 visits today)

About The Author