Magika, alla fine gioisce Ferrara

Gioisce Ferrara alla fine. La Magika accarezza una vittoria che sembrava vicina, ma che poi si lascia scappare man mano nell’ultimo quarto. Un avvio difficile quello delle maghette, che erano tuttavia state brave a recuperare la falsa partenza. Un crescendo con tante triple nel secondo periodo ed ancora nel terzo. Poi, il crollo difensivo nel quarto ed ultimo tempo nel quale Ferrara segna 30 punti. La Magika si mostra ancora una volta all’altezza per giocarsela punto a punto con le prime, ma ancora non riesce a conquistare la vittoria. Questa sconfitta però brucia maggiormente rispetto alle altre due gare perse, con Ferrara e La Spezia all’andata. Non basta una grande prestazione balistica da tre punti, arma con la quale la Magika aveva conquistato un vantaggio importante. Non basta nemmeno un pubblico che definire grande è riduttivo, con oltre cento tifosi arrivati da Castel San Pietro, con tanto di tamburi al seguito. Loro sono il nostro MVP.

 

LA PARTITA

 

PFF Group Ferrara – Magika Castel San Pietro Terme 74-69 (parziali: 19-14, 9-21, 16-19, 30-15)

 

FERRARA: Nori, Rossi 9, D’Aloja ne, Cecconi ne, Rulli 9, Innocenti 8, Rosset 26, Miccio 15, Savelli, Nako Moni ne, Missanelli, Bona 7. All. Stibiel.

 

MAGIKA: Panella 9, Gianolla 4, Venturi, Michelini ne, Capucci, Franceschelli, Visconti 22, Brunetti 12, Pazzaglia ne, Santucci 15, Pieropan 7, Furlani ne. All. Seletti

 

Ferrara prende il primo vantaggio e comanda il quarto iniziale grazie anche alla maggiore precisione ai liberi: 6/6 i primi personali per la squadra estense, 0/6 per la Magika. La PFF Group va avanti 15-6 a metà quarto, ma è una differenza a cui la Magika riesce a sopperire in particolare grazie a Federica Brunetti in attacco, autrice di 10 punti nel primo periodo. Macarena Rosset si dimostra subito molto in palla per Ferrara, con 9 punti nel primo quarto e come Brunetti perfetta al tiro.

Nella seconda frazione le maghette accorciano punto su punto. A metà quarto sono a -1 e compiono il primo sorpasso a 3:50 dalla sirena di metà gara con la seconda tripla di Visconti che vale il 25-26. Nel possesso seguente altra tripla di Visconti, la terza, alla quale segue una bomba di Santucci, un gioco da tre punti delle padroni di casa e un’altra bomba di Lella: 5/8 nel secondo quarto da oltre l’arco per le maghette. Visconti firma 13 punti in un quarto pirotecnico che manda Castel San Pietro avanti al riposo per 28-35.

Al rientro in campo dopo la pausa lunga Ferrara apre con un mini break al quale prontamente risponde Panella, che si iscrive al festival delle triple. Dal 42-45 di metà terzo quarto la Magika compie un altro allungo: bomba di Visconti e contropiede di Santucci, 42-50. C’è un altro botta e risposta tra le due formazioni, poi con 3” da giocare contropiede condotto da Pieropan che con un tempismo perfetto serve Visconti che appoggia il lay-up del +10, un attimo prima del suono della sirena. Insieme al secondo quarto è il miglior momento della Magika, che pare avere tutta l’inerzia dalla sua parte.

Ad inizio quarto quarto le maghette spinte da Pieropan, molto attiva, toccano il massimo vantaggio, 44-55, ma mentre l’attacco continua a produrre è la difesa che si sgretola. Ferrara canestro dopo canestro ritrova quelle energie che sembravano venire meno e a metà quarto torna a -4 con un gioco da 2+1 di Chiara Rossi. Proprio le situazioni di canestro e fallo sono tra quelle che la Magika pagherà di più. Tornano a -1 le padrone di casa, Visconti ridà il +4 alle sue, ma a 2 minuti dal termine la Bonfiglioli impatta e compie poi il sorpasso con poco più di un minuto da giocare: 68-67 e time out per Seletti. La Magika non concretizza due azioni consecutive, mentre Ferrara va ancora in lunetta: 2/2 di Rosset e 2/2 di Rossi, 72-67 a 21” dalla fine. Altro errore in attacco per le castellane mentre Rossi con un altro 2/2 ai liberi mette in cassaforte la vittoria per le sue. Finisce 74-69, dopo un bel canestro finale di Panella.

 

A livello di classifica le cose non variano molto rispetto a prima: la Magika resta terza, ora a 4 punti da Ferrara e 6 da La Spezia, ed ha 4 punti di vantaggio sul Progresso Bologna, quarta. Peccato perché il sorpasso e il secondo posto, andando a -2 dal primo erano alla portata. Complimenti a Ferrara per averci creduto fino alla fine senza mai mollare.

 

UN GRAZIE SPECIALE AD UN PUBBLICO MAGICO

 

A prescindere dal risultato un grazie enorme va a tutti i nostri tanti tifosi che sono arrivati al Pala Hilton Pharma di Ferrara per sostenere la Magika: voi siete magici.

ROSSIMA PARTITA: SABATO 16 GENNAIO ORE 15:30 

 

La Magika tornerà in campo sabato 16 gennaio all’insolito orario delle 15:30 quando al PalaFerrari le maghette ospiteranno Palermo.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author