Mamy Oleggio, domani al Palanovarello contro Monsummano

Tempo di terza sfida per gli Squali. Domani, sabato 10 ottobre, alle 21 al PalaNovarello (via Dante Graziosi 1, Granozzo con Monticello, Novara) arriva Gioiellerie Fabiani Monsummano, anche lei formazione ancora a quota 0 dopo i ko contro Piacenza e Cento e squadra con cui i Biancorossi lo scorso anno, proprio alla terza giornata, avevano rotto il ghiaccio.

Parola al coach Marco Mosi: «Squadra difensivamente tosta con tre/quattro punti di riferimento importanti, a partire da Scarone, con tanti punti nelle mani; – ha detto – tra gli altri sicuramente c’è Maggiotto che è bocca di fuoco, molto abile nell’uno contro uno e che ha giocato anche in categorie superiori; Tommei e Tempestini in regia dettano ritmo e intensità e Tommei in particolare è gran tiratore e prende spesso buone iniziative. E poi non dimentichiamoci di Sgobba, giocatore verticale, dal tiro frontale che gioca molto bene in post basso, ha fatto buone stagioni in B1 e buona anche la sua ultima esperienza».

Poi l’attenzione rivolta alla squadra: «Partiamo sempre dall’aspetto mentale, ciò che ci deve contraddistinguere per tutti i minuti della partita; nelle due sfide precedenti abbiamo dimostrato i nostri valori, ma dobbiamo fare un passo in più, non aspettare che l’avversario ci penalizzi per reagire e rimontare, ma essere grintosi fin da subito. Dobbiamo lavorare su noi stessi. A livello tecnico dovremo stare attenti a non permettere iniziative in transizione, a non permettere seconde opportunità perché Monsummano vive di energie. Attenti anche ai pick and roll di Tempestini e Scarone».

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author