Mamy Oleggio: Federico Gallinari in biancorosso

Un nuovo Squalo è arrivato alla corte biancorossa. La società ha ingaggiato per la prossima stagione 2015-2016 Federico Gallinari, ala forte di 198 cm, classe 1997, che proprio con la Mamy ha deciso di vivere la sua prima esperienza Senior in serie B.

Federico, lodigiano di Graffignana, fratello minore dell’ala Nba Danilo Gallinari, sceglie subito la palla a spicchi e inizia a giocare all’età di cinque anni in una società vicino a casa. A 11 anni con la famiglia si trasferisce a Lodi per conciliare studio e sport nella squadra della città.

Gli anni di grande crescita li trascorre all’Assigeco Basket Casalpusterlengo, società che diventa la sua famiglia dai 12 anni fino alla stagione passata. Il giocatore raggiunge con i compagni diverse finali nazionali, la più importante quella che è valsa il titolo di Campioni d’Italia under 19 Eccellenza, stagione 2013-2014, nella quale Federico ha giocato in contemporanea con l’Under 17 Eccellenza. Traguardo più recente il quarto posto assoluto alle finali nazionali Dng a Torino nella stagione 2014-2015, guidato proprio da coach Andreazza.

Il nome di Gallinari è anche tra le pagine della Nazionale, con le presenze alle Olimpiadi Under 16 a Utrecht nel 2013, a diversi tornei e con la convocazione nello scorso febbraio al raduno Under 19.

«È un nome importante, siamo molto contenti di accogliere e poter dare a Federico l’opportunità di misurarsi per la prima volta in una esperienza Senior, sarà parte importante del roster della prima squadra, – ha detto il presidente Mauro Giani –ha qualità notevoli e con il coach, che ha deciso di seguire, siamo sicuri che potrà esprimerle al meglio e continuare a crescere. Contenti anche che la famiglia abbia deciso di affidarci Federico, ha visto in noi una società seria e disponibile a compiere passi importanti e questo non può che renderci orgogliosi».

Le parole di Gallinari in vista della nuova avventura: «Questa rappresenta per me la prima vera esperienza a livello professionistico e ne sono molto soddisfatto. Contentissimo di aver scelto questa nuova famiglia per vari motivi, – ha detto – innanzitutto in prima squadra avrò la possibilità di giocare con atleti di esperienza e sicuramente da loro imparerò moltissimo; allo stesso tempo, giocando anche in Under 20, potrò continuare l’esperienza delle giovanili e quindi essere di aiuto alla squadra e giocare con ragazzi della mia età. Ho apprezzato molto il progetto dedicato a noi giovani, molto ben organizzato e serio. Ulteriore garanzia è stata per me la presenza di coach Andreazza, che mi ha allenato per tre anni all’Assigeco e quindi ci conosciamo bene. Cosa mi aspetto da questa stagione? Sicuramente crescere, divertirmi e far divertire, essere per i miei compagni anche un buon amico aspettandomi lo stesso da loro».

Commenta
(Visited 208 times, 1 visits today)

About The Author