Mamy Oleggio, il derby non sorride agli squali

Nella quinta giornata di campionato gli Squali inciampano fra le mura amiche nel secondo derby di stagione contro Gessi Valsesia, 62-84. Mamy in partita per un tempo, è brava a mantenere il gap, ma alcuni mini parziali ospiti di fatto segnano il match.

Mamy in campo con Resca, Crusca, Coviello, Ferrari e Paesano, dall’altra parte Quartuccio, Giacomelli, Tomasini, Santarossa e Zucca. Le Aquile partono 0-5, Mosi al 4-11 chiama il primo time out, ma Zucca dalla lunetta allunga (6-13). Coviello e Resca accorciano il gap con Paesano che lotta a rimbalzo (10-15), Paolin canta da tre, ma l’intesa Resca/Paesano e i falli subiti chiudono il primo quarto con Mamy sotto solo di 3 (17-20). Ancora mini parziale 0-5; Squali sfortunati al tiro (soprattutto da 3), ma lottano sotto canestro e i giri alla lunetta di Ferrari, Resca e Paesano mantengono contenuto lo svantaggio (26-34). Sotto canestro c’è molto movimento con Paesano e Zucca e poi Giorgi a contendersi i vari rimbalzi. E’ Resca a caricare la squadra, portandola fino al -5 e sfiorando il -2 con l’errore dall’arco sul finire del quarto (33-38).

Al rientro stessa storia: parziale, 0-6, per la Gessi. Ferrari e Sacco sbagliano due triple, ma sono ancora Resca e Paesano a non spegnere i sogni e la loro intesa avvicina al 39-46. Vicino a canestro il confronto Ferrari/Santarossa, aiutato da Quartuccio, conferma il vantaggio avversario, ma Coviello in lunetta con tre tiri e Okeke e Paesano tengono aperti i conti (51-56). Un altro 0-6 chiude a 51-62. Fastidioso per gli avversari, Coviello ruba palloni preziosi, ma la fortuna al tiro non sorride agli Squali. Il secondo antisportivo di Ferrari (il primo nel secondo quarto) accorcia i cambi, Coviello e Paesano tentano di difendere il punteggio, ma Gatti e Santarossa allungano. Finisce 64-82.

Mamy.eu – Gessi Valsesia: 62-84 (17-20; 33-38; 51-62)

Mamy.eu: Resca 26, Ferrari 9, Coviello 12, Crusca 1, Paesano 10, Sacco 1, Lenti, Okeke 5, Gallinari, Remonti ne. All. Mosi.

Gessi Valsesia: Quartuccio 8, Giacomelli 5, Tomasini 8, Zucca 14, Santarossa 13, Dotti ne, Giovara 5, Gatti 12, Giorgi 8, Paolin 9. All. Pansa

Di seguito i commenti a caldo del match che ha visto la Mamy impegnata nel secondo derby di stagione nel giro di otto giorni, contro Gessi Valsesia, finito 64-82 per gli avversari.

Federico Ferrari: «Era una partita per noi molto importante, è difficile trovare le parole più adatte per poterla descrivere, – ha detto – in squadra ci siamo parlati in settimana, per capire e trovare un motivo a questi nostri momenti di black out, che si sono presentati anche oggi: abbiamo fatto un discreto primo tempo rimanendo attaccati alla partita, poi di solito ci sciogliamo e giochiamo meglio, ma non è andata così e anzi l’inizio del terzo quarto è stato brutto per noi e Valsesia ha allungato e non ci sono venute alcune cose preparate in settimana. È un peccato, ci credevamo tanto, ora non dobbiamo che rimboccarci le maniche già da martedì e rimetterci in carreggiata».

Il coach Marco Mosi: «Non è stata una partita in cui abbiamo totalmente sofferto, abbiamo disputato dieci minuti di gioco di fatto brutti come accaduto con Monsummano, che poi ci hanno penalizzato. Dobbiamo riflettere su come entriamo in campo, cosa che non dipende dagli uomini che ci troviamo di fronte, è questione di spirito, di energia, è una questione mentale, né tecnica né fisica. Non possiamo, – ha continuato – rincorrere tutte le partite, dobbiamo riuscire a fare una partita fatta da noi dal momento che ne siamo capaci, senza dover aspettare per cercarla, altrimenti faremo sempre fatica. Grazie ai nostri tifosi, che ci sostengono, nonostante nelle ultime due prestazioni in casa non abbiamo regalato partite tali da farli accendere; grazie per il loro supporto».

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author