Mamy Oleggio, positivo il debutto casalingo

Gli Squali suonano la prima (amichevole) in casa e lo fanno in una calorosa cornice di pubblico al PalaTerdoppio. Alla loro quarta apparizione pre campionato il confronto è con la corazzata di A2 Paffoni Fulgor Basket Omegna, avversaria ostica, ma fortemente voluta per un serata di alto livello sportivo.

«Sotto molti aspetti mi ritengo particolarmente soddisfatto, su altri dobbiamo ancora lavorare tanto, – ha commentato il coach, Marco Mosi – della squadra mi piacciono l’approccio e l’atteggiamento che hanno quando entrano in campo, la voglia di mettere a segno ciò su cui lavoriamo durante la settimana; ci sono però piccoli particolari che ci sfuggono e che ci penalizzano, a volte in modo pesante. Per i primi due quarti abbiamo mostrato una buona pallacanestro, bene in attacco, con poche forzature e senza tenere quasi mai ferma la palla: dobbiamo allargare tutto ciò ai quaranta minuti. Dobbiamo fare un passo avanti a livello qualitativo anche durante la settimana, – ha continuato – il carico di lavoro è tanto, dobbiamo fare ancora meglio. Questa sera lo scontro è stato notevole, contro una squadra di categoria superiore e con americani, tutto ciò si è sentito».

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author