Mamy Oleggio, tre su tre: battuta anche Cento

Tre su tre! Gli Squali disegnano un’altra splendida pagina del loro campionato e nella 24^ giornata mettono da parte altri due punti importantissimi, ancora fra le mura di casa, contro Cento, tra le corazzate in corsa per il salto di categoria. Una lotta punto a punto durata fino alla fine! Ora due settimane per ricaricare le energie (stop il prossimo weekend per le finali di Coppa Italia): appuntamento a Rimini il 13 marzo.

 

Mamy in campo con Sacco, Crusca, Ferrari, Gallinari e Paesano; Cento con Caroldi, Demartini, Bedetti, Benfatto e Andreaus. Gli Squali provano subito a scappare con Ferrari a mano già calda dalla lunga  e Paesano deciso sotto canestro (7-2); Demartini ne fa uno solo in lunetta, il ritmo è da subito intenso, Ferrari dal suo posto preferito non sbaglia (11-5), ma Caroldi ricuce dalla distanza e Benfatto, per due volte libero sotto canestro, ne approfitta (16-15) e Brighi in lunetta manda avanti Cento con Stupazzoni a confermare (22-23). Completo equilibrio fino alla metà del secondo quarto con Coviello a sbloccare un po’ la situazione con due triple perfette nonostante l’uomo davanti (35-30), ma il vantaggio dura due azioni causa qualche sbavature in attacco e un avversario attento pronto ad approfittarne per rimanere agganciato; D’Alessandro porta ancora al -1, ma Crusca centra la tripla del 38-34 e l’intervallo segna il vantaggio per gli Squali 40-38. E’ ancora Coviello a provare a segnare l’allungo con cinque punti (48-44), Bedetti fa 2/2 in lunetta, ma Resca tira una tripla delle sue allo scadere che tentenna un po’ sul ferro ma alla fine stabilisce il 51-46. Cento prova a far valere la sua fisicità coi suoi lunghi e Benfatto, Brighi e D’Alessandro firmano uno 0-6 che vale giusto il tempo di lasciare il tiro dalla lunga a Ferrari (54-52). Il quarto si chiude come gli altri all’insegna dell’equilibrio (57-55). L’asse Resca Paesano battezza subito il canestro (59-55), Ferrari subisce un fallo da 3 e li infila tutti, Caroldi restituisce, ma ancora Resca e Paesano segnano il massimo vantaggio della serata, il +9 del 67-58. Con ancora metà frazione da giocare Cento usa la carta difesa serrata, gli Squali sono un po’ chiusi e consentono un parziale di ben 9 punti, di cui 4 in lunetta, che tiene ancora aperti i conti con il 67-67 e due minuti da giocare. Quasi lo stesso copione delle partite precedenti, inizia un breve botta e riposta che scalda il palazzetto e aumenta le palpitazioni dei tifosi: Resca e Coviello ai liberi sono cecchini (73-69), ma anche Caroldi lo è e Benfatto da sotto pareggia; Coviello manda avanti (75-73), la difesa di casa rallenta il gioco di Cento e Bedetti in penetrazione trova strada sbarrata; Resca ancora in lunetta non si smentisce (77-73), ma Brighi a 5 secondi dalla fine piazza la tripla del 77-76; Resca, ormai di casa sulla linea della carità, ne mette solo uno (78-76), ma gli Squali vogliono i due punti, difendono e Brighi stavolta sbaglia con palla subito protetta da Okeke fino alla sirena.

 

Mamy Oleggio Tramec Cento: 78-76 (22-23; 40-38; 57-55)

Mamy Oleggio: Resca 18, Gay ne, Gallinari, Ferrari 20, Zandanel ne, Coviello 18, Crusca 4, Paesano 10, Sacco 8, Okeke. All. Vescovi.

Tramec Cento: Stupazzoni 11, Bedetti 10, D’Alessandro 6, Demartini 10, Pederzini, Benfatto 21, Andreaus 6, Locci ne, Caroldi 12. All. Giordani.

 

 

Elena Mittino

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author