Mantova Stings, il ds Casalvieri: "Contro Bologna abbiamo confermato la nostra forza"

 

Guai ad abbassare la guardia e allentare la tensione. La bella

vittoria ottenuta contro la Fortitudo non ha smosso l’ambiente

biancorosso, concentrato per continuare sulla strada intrapresa. A

commentare il successo del Palabam contro la Effe è il Ds Gabriele

Casalvieri: “E’ stata una partita molto intensa, giocata con

passione. Fin da subito siamo stati aggressivi, abbiamo dettato noi

il ritmo dimostrando la grande voglia di fare risultato. Finalmente,

dopo Chieti, abbiamo confermato la nostra forza di squadra. Direi

che è stato il match più bello dell’anno, forse addirittura delle

ultime due stagioni. E’ vero che durante l’incontro sono emerse

individualità importanti come quella di Corbett – ha spiegato il Ds

biancorosso – ma alla fine, se andiamo a vedere, è stata una

vittoria di squadra e di gruppo. Quando mandi cinque giocatori in

doppia cifra solitamente le partite si vincono”.

La gara contro la Bologna biancoblu ha messo in mostra una

squadra scintillante ma anche il pubblico delle grandi occasioni: “Sì,

domenica è stato bellissimo – continua un raggiante Casalvieri –. E’

chiaro che magari c’era la voglia di competere con una delle

tifoserie più importanti d’Italia come la Fossa ma sia i Sota chi toca

sia le altre persone a palazzo sono stati bravissimi a farsi sentire

dall’inizio alla fine. Io spero che domenica contro la Tezenis sia

un’altra partita del genere, dove possa venire ancora più gente.

Contro Verona è sempre un match particolare, con tanti tifosi ospiti,

con gli sfottò e un clima sempre caldo. E poi loro sono una squadra

costruita per stare nelle parti nobili della classifica. Sicuramente

sarà una gara di alto livello come quella contro la Fortitudo e quindi

mi aspetto un’altra grande prova dei ragazzi ma anche dei nostri

tifosi”.

Dinamica Generale-Tezenis sarà anche una sfida fra due formazioni

che in questo inizio di campionato hanno incontrato parecchie

difficoltà: “Verona, esattamente come noi, è partita con alti e bassi.

Anche loro in estate hanno cambiato tanto e in più hanno dovuto

fronteggiare diversi infortuni. E’ chiaro che quando succedono

queste cose all’inizio del campionato gli equilibri, che sono ancora

fragili, vanno un po’ a perdersi. Loro sono una squadra forte – ha

concluso Casalvieri – perché oltre a due ottimi americani hanno

inserito giocatori importanti come Portannese, Brkic e Pini e

possono contare su una panchina lunga e competitiva, perciò

dovremo avere le stesse attenzioni, se non maggiori, che abbiamo

avuto contro la Fortitudo”.

Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author