Marzia Tagliamento saluta Battipaglia “Grazie di cuore a tutti”

Dopo due stagioni vissute insieme, colorite da un playoff di A1 e da una medaglia d’oro e una d’argento con il settore giovanile, Marzia Tagliamento saluta la PB63Lady. Il club biancoarancio comunica, infatti, la cessione dell’ala brindisina al Famila Schio.

 

Segue il saluto di Tagliamento: Quando sono arrivata a Battipaglia non avrei mai pensato di ritrovarmi un giorno a scrivere un messaggio di saluto per questa bellissima città e società. Però nella vita ci sono treni che passano una sola volta e su quel treno devi solo salirci. Ma se oggi mi si è presentata questa bellissima opportunità di vestire la maglia del Famila, lo devo tutto e soprattutto al lavoro svolto in questi due anni in questa meravigliosa società. Soprattutto allo staff tecnico che mi ha dato la possibilità di diventare, sia sotto l’aspetto fisico con il preparatore Mimmo e sia in campo con l’allenatore Massimo, la giocatrice che sono oggi. Perché non sempre si trovano persone cosi disponibili e preparate. Ringrazio il presidente Giancarlo che non mi ha mai fatto mancare nulla, sempre pronto a far sentire una sua giocatrice a proprio agio. A lui sono molto legata e lo ringrazierò sempre per aver creduto in me dal primo giorno quando mi è venuto a prendere nella mia città. Grazie alle mie compagne perchè nel basket il singolo in se, senza l’aiuto dei suoi compagni, non raggiungerà mai risultati importanti. Invece io ho avuto la fortuna di avere compagne che mi hanno messo in condizioni di emergere e di crescere in questi due anni. Con alcune di loro ho instaurato un bellissimo rapporto che va anche al di fuori della pallacanestro e che porterò sempre nel mio cuore. Anche se non sono state mie compagne di squadra, voglio comunque fare un saluto anche a tutte le “piccoline” ormai grandi, ovvero le ragazze dell under 18 e under 16 che mi hanno regalato tantissime emozioni per la loro voglia di crescere con qualche mio consiglio. Vi voglio bene. Infine per ultimi ma non per importanza, ringrazio tutti i calorosissimi tifosi che mi hanno sempre supportata. Ogni domenica, ogni partita. Poi è doveroso qualche saluto singolo, a delle bellissime persone che non dimenticherò mai. Michele che l’anno prossimo non so come farà senza di me al bar, Nicoletta la nostra cuoca sempre pronta a sopportare tutte le mie richieste e diventata ormai un po come una seconda mamma, Francesco Cantelmi che, nonostante a volte lo avrei ammazzato volentieri per i suoi ritardi, è sempre stato disponibile in tutto. E per ultimo il magnifico dirigente Guido De Vita che non ha bisogno di grandi parole ma di un solo Ti voglio bene! Grazie a tutti vi porterò sempre nel mio cuore!“.

Fonte: Sito PB63LADY

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author