Masseria S. Teresa Monopoli - Ciaurri Mesagne 75-76

Ap Masseria Santa Teresa, sconfitta di un soffio contro il Mesagne

I ragazzi monopolitani hanno dominato per quattro quarti contro la prima della classifica

E’ finita 75-76 la partita tra Ap Masseria Santa Teresa e la Mens Sana Mesagne. Il risultato lascia immaginare quanto il match valido per la quinta di campionato di serie D sia stato vivo e combattuto fino all’ultimo secondo. 

La partita è stata scandita dai ritmi del quintetto monopolitano fin dalle prime battute di gioco sempre alto e aggressivo. L’Ap ha chiuso in vantaggio il primo quarto con 19-12. Nel secondo quarto la grinta aumenta e anche i punti: si chiude 37-22 la seconda frazione di gioco con la squadra monopolitana che attacca e inserisce nel quintetto il neo arrivato Sibilio. Si macinano tanti punti nel terzo quarto con l’Ap Masseria Santa Teresa che alza il ritmo del gioco con Gentile, Cipulli e Lamanna che recupera canestro e fallo proprio sullo scadere del terzo quarto chiudendo a 54-45. 

L’ultimo quarto si apre con un tiro da tre di Cipulli e altre due punti di Brunetti che portano l’Ap a 63 punti, +10 sulla Mens Sana Mesagne. La squadra brindisina, però, non molla grazie anche alle ripetute triple di Ruggiero a cui rispondono Lamanna, Cipulli e anche il nuovo acquisto Sibilio. A un minuto e trenta dalla fine l’Ap conduce 70-67 e Lamanna recupera due tiri liberi che portano la squadra a un’apparente tranquillità. Negli ultimi 45’’, il Mesagne tenta il tutto per tutto: Gualano mette a segno tre punti e subisce fallo con cui la partita si stabilisce sul 75-76 a 6’’ dalla fine. L’Ap fallisce l’ultima buona occasione per chiudere il match sbagliando due tiri liberi e consegnando la vittoria agli avversari. 

“Lo sport è fatto di queste cose, abbiamo fatto una buona partita e giocato bene, ma abbiamo sbagliato quattro tiri liberi determinanti in match come questi”, ha dichiarato con amarezza il presidente dell’Ap Onofrio Lamanna. “Il Mesagne non ha mai mollato e bisogna dargli atto di questo”. 

Molta delusione anche da parte di coach Morè: “I ragazzi hanno fatto una partita straordinaria, la sfortuna c’è stata. La palla pesa davanti al canestro in situazioni come queste, avremmo dovuto tenere i nervi più saldi. Abbiamo fatto tanto e lottato contro una squadra imbattuta, ma l’amarezza resta”. 

A.P.Masseria Santa Teresa MONOPOLI – MENS SANA CIAURRI MESAGNE = 75 – 76

 A.P: Allegretti 15, Gentile P. 12, Tedeschi 3, Lamanna 8, Brunetti 9, Cipulli 18, Gentile P. 4, Notarangelo n.e., Gentile M. n.e., Sibilio 6. Allenatore: M. Morè.

MENS SANA CIAURRI MESAGNE: De Leonardis 12, Cavallo, Gualano 19, Errico 5, Ruggiero 19, Passante 2, Lescot 9, Caroli n.e., Dipietrangelo 10, Falcone. Allenatore: Angelo Capodieci.

Parziali: 19-12 18-10 18-23 10-31


A.P. MONOPOLI – MENS SANA CIAURRI MESAGNE = 75 – 76

A.P. MONOPOLI: Allegretti 15, Gentile P. 12, Tedeschi 3, Lamanna 8, Brunetti 9, Cipulli 18, Gentile P. 4, Notarangelo n.e., Gentile M. n.e., Sibilio 6. Allenatore: M. Morè.
MENS SANA CIAURRI MESAGNE: De Leonardis 12, Cavallo, Gualano 19, Errico 5, Ruggiero 19, Passante 2, Lescot 9, Caroli n.e., Dipietrangelo 10, Falcone. Allenatore: Angelo Capodieci.
Parziali: 19-12 18-10 18-23 10-31
Arbitri: Lorusso e Mazzilli.

GUALANO ANDREA 2014Ancora una vittoria e ancora in trasferta per la Mens Sana Ciaurri Mesagne che si conferma alla testa della classifica. Successo conquistato solo negli ultimi secondi con una magia del giovane Gualano (foto), dopo che i mensanini avevano giocato una delle più brutte partite della stagione. L’A.P. Monopoli si presenta con il nuovo tesseramento di Sibilio, atleta esperto, e coach Morè manda in campo Allegretti, Cipulli, Gentile P., Brunetti e Lamanna. Coach Capodieci stravolge ancora una volta il quintetto di partenza mettendo in campo tre Under con Dipietrangelo, De Leonardis, Gualano più Ruggiero e Lescot. Proprio il francese inizia con una tripla il primo allungo del Mesagne, seguito da Dipietrangelo ai quali risponde il barese Allegretti. Il primo parziale vede gli ospiti in vantaggio 3-10 e costringe la panchina monopolitana al primo time out. Al rientro in campo il Mesagne scompare dalla scena, e con un parziale di 16-0 l’A.P. Monopoli ribalta il risultato conducendo facilmente l’incontro. Cavallo rileva De Leonardis, Errico entra per uno spento Lescot e Passante per Ruggiero, ma il primo quarto termina con i padroni di casa in vantaggio 19-12. Nel secondo parziale si attende una reazione della capolista, ma continua la giornata no dei mensanini. Difesa molto approssimativa, tante palle perse e un attacco spuntato concedono al Monopoli di allungare ancora con una pallacanestro essenziale, fatta di una buona applicazione difensiva e veloci contropiedi. Le triple di Allegretti e Gentile Pietro scavano un solco tra le due squadre, mentre il solo Ruggiero per gli ospiti realizza con regolarità. Lescot commette un banale terzo fallo e ritorna in panchina con zero punti nel parziale e il secondo quarto termina con il Monopoli saldamente in vantaggio 37-22. Durante l’intervallo coach Capodieci striglia i suoi ragazzi chiedendo una maggiore applicazione difensiva e la giusta grinta e determinazione in attacco. Nei primi minuti la situazione non cambia, Brunetti e una tripla di Gentile vanificano il primo tentativo di rimonta dei mensanini, Lescot commette anche il quarto fallo prima di subire anche un inutile e dannoso fallo tecnico per tornare definitivamente in panchina. Improvvisamente cambia l’inezia dell’’incontro, De Leonardis e Gualano suonano la carica con buone giocate in attacco, mentre in difesa si rivede il marchio mensanino. Il Monopoli resiste al ritorno degli ospiti anche se deve affidarsi a nove tiri liberi nel parziale per rimanere in vantaggio. Il terzo quarto si chiude sul punteggio di 54-45. Nell’ultimo periodo si rivede il carattere della capolista. Errico blocca definitivamente Allegretti che non trova più il canestro, Passante lascia solo due triple ad un sempre presente Cipulli, prima di escluderlo dal gioco, mentre in attacco per gli ospiti inizia il Gualano show. L’under mensanino diventa imprendibile per i baresi che devono spendere una serie di falli trasformati puntualmente da Gualano. I falli tecnici di Lescot bloccano temporaneamente la rincorsa della Ciaurri Mesagne, poi Ruggiero porta i mensanini a -3 al quale risponde subito Gentile con una tripla seguita dal gioco da tre punti di Lamanna. Gli ultimi istanti della partita sono condizionati da una serie di errori. Ancora una tripla di Ruggiero porta in parità le due squadre, ma il Monopoli non molla e con i tiri liberi di Lamanna, Brunetti e Cipulli si riporta in vantaggio 75-72 a una manciata di secondi dal termine. Nell’ultimo attacco la palla arriva nelle mani di Gualano che realizza il tentativo di tiro da tre punti e subisce fallo per il potenziale vantaggio. A 6″ dalla fine la guardia mesagnese non fallisce neanche il tiro supplementare e porta in vantaggio la Mens Sana 75-76. Il Monopoli tenta l’ultimo disperato assalto e con 1″ ancora da giocare riesce a fruire di due tiri liberi per un ingenuo fallo commesso da Errico. Gentile fallisce entrambi i tiri dalla lunetta e consegna la vittoria alla Mens Sana Ciaurri Mesagne. Sciupa tutto nel finale l’A.P. Monopoli dopo aver condotto agevolmente la gara almeno per tre quarti, alcuni errori hanno agevolato il recupero degli ospiti. I mensanini hanno rimediato solo alla fine una partita giocata al di sotto delle proprie possibilità, positivo il carattere e la voglia di vincere messa in campo nell’ultima parte dell’incontro. Il prossimo turno vedrà il Monopoli impegnato nel derby stracittadino, mentre la Ciaurri Mesagne torna davanti al proprio pubblico per un’altra sfida di alto livello contro il Taranto di Valentini, Pezzarossa e Sarli.

Commenta
(Visited 8 times, 2 visits today)

About The Author