Match casalingo per la NPC Rieti contro La Briosa Barcellona

Archiviata la sconfitta con Scafati che conduce il girone insieme ad Agropoli, i ragazzi di coach Nunzi devono concentrarsi sul proprio obiettivo stagionale, cioè quello di ottenere una salvezza tranquilla per radicarsi in questa Serie A2 in cui la NPC ha esordito lo scorso ottobre.

L’avversario che varcherà le soglie del Palasojourner la prossima domenica è una rivale diretta che punta anch’essa alla salvezza.

La squadra siciliana, ultima in classifica insieme a Reggio Calabria, con soli 4 punti all’attivo per aver vinto la seconda giornata a Biella e la terza con Siena, viene da cinque sconfitte consecutive e non sembra proprio attraversare un momento di forma.

Barcellona non è per questo da sottovalutare: intanto perché arriverà a Rieti col “coltello tra i denti” per sovvertire il proprio percorso e poi perché nel suo roster ci sono giocatori che sanno fare bene. Tra i più produttivi del quintetto ci sono il centro americano Loubeau (20 punti e 9 rimbalzi) e l’ala piccola Migliori (15 punti a partita), la guardia americana Smith Jr (15), il play Centanni, l’ex stella azzurra Falluca e anche dalla panchina Barcellona riceve un discreto apporto di minutaggio e punti.

Per la squadra siciliana , come ha dichiarato Franco Migliori, si tratta di una occasione da non fallire: “Per noi sarà una finale, la più importante di tutte le partite e non possiamo permetterci di guardare più avanti. Ora esiste solo questa domenica e questa gara. Sappiamo che anche Rieti gioca per raggiungere la salvezza e lo scontro per entrambe vale doppio. Sarà una guerra in mezzo al campo, sportivamente parlando”.

I tecnici amarantocelesti stanno preparando la gara nei dettagli: “Dopo tre sconfitte arriviamo a questa partita con un’enorme voglia di riscatto – dichiara Alessandro Rossi, primo assistente di Nunzi – anche se sappiamo che sarà una partita difficilissima. Stiamo cercando di lavorare con impegno per migliorare quei piccoli dettagli che fanno la differenza. Barcellona fino ad oggi ha mostrato di avere una precisa identità di squadra e l’ha dimostrato nelle vittorie e soprattutto nelle sconfitte. Sarà una battaglia vera, contro una squadra con i nostri stessi obiettivi. Domenica più che mai avremo bisogno del sostegno dei nostri tifosi”

Altrettanto consapevoli sono i giocatori della NPC, assolutamente focalizzati sull’importanza di questo match: “La partita di domenica contro Barcellona – spiega Nicolò Benedusi – è fondamentale perché si tratta di una nostra diretta concorrente per la salvezza. Sarà una battaglia sia a livello fisico che tattico. Ci stiamo impegnando moltissimo per preparare la partita al meglio delle nostre capacità. Mi auguro che il pubblico ci sosterrà come ha sempre fatto fino ad ora”.

Domenica dunque il contributo dei tifosi, sempre molto vicini alla squadra del presidente Cattani, dovrà essere ancora una volta il fattore in più del Palasojourner anche perché per rivedere la squadra in casa bisognerà attendere il 20 dicembre a causa dei due turni consecutivi in trasferta.

Prima della partita saranno distribuite tra il pubblico le cartoline di #ManiIntasca, la campagna antiviolenza domestica partecipata dalla NPC. Gli arbitri, inoltre, entreranno in campo indossando le maglie di Special Olympics per celebrare la European Basketball Week che va dal 27 novembre al 6 dicembre e dedicata ai 4.500 Atleti di basket con disabilità intellettiva e non in tutta Italia.

La prevendita dei biglietti andrà avanti negli esercizi autorizzati fino alla mattina di domenica, mentre dalle 16.00 del pomeriggio sarà aperto il botteghino del Palasojourner.

La partita sarà trasmessa in diretta radiofonica dalla radio ufficiale Radiomondo sui 99.9 in fm e www.radiomondo.fm e in diretta streaming su LNP TV Pass.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author