Matera, Longobardi: "Contro Legnano la differenza la farà il pubblico"

LONGOBARDI: “SABATO, CONTRO LEGNANO, LA DIFFERENZA LA FARA’ IL NOSTRO PUBBLICO”

Arriva il Legnano di Fabio Di Bella ed Ousman Krubally sabato sera al PalaSassi. Per la Bawer di coach Giampaolo Di Lorenzo un’altra sfida in cui è vietato sbagliare. “Certo, l’umore dei ragazzi è molto alto – spiega il general manager Francesco Longobardi -; veniamo da due vittorie consecutive, l’ultima addirittura contro Ferrara, una delle grandi del campionato, ma anche Legnano ha la stessa striscia positiva, avendo battuto nelle ultime due partite Latina e Omegna. Abbiamo di fronte una neopromossa terribile, che recentemente si è rafforzata con l’arrivo di un giocatore come Nicolò Petrucci. Possono contare su di un play come Fabio Di Bella, che ha giocato anche con la Virtus Bologna, l’Armani Jeans Milano e la Juve Caserta, oltre ad aver fatto parte della Nazionale Italiana ai Mondiali in Giappone nel 2006 e agli Europei nel 2007. 

“Per vincere dobbiamo sfruttare i nostri punti di forza – prosegue Longobardi -, che sono innanzitutto la determinazione e l’equilibrio, ma vogliamo poter contare anche sull’apporto dei tifosi, vogliamo meritarci quel pubblico che tante volte ha scaldato il PalaSassi spingendo la squadra alla vittoria. Anche perché questa squadra, fino ad ora, le cose migliori le ha fatte vedere in trasferta più che nelle partite in casa”.

Per l’anticipo contro l’Europromotion Legnano (palla a due alle ore 21,00) la società ha previsto anche iniziative collaterali, per completare l’offerta e per rendere sempre più unico lo spettacolo del PalaSassi: al posto dei vecchi striscioni, i marchi degli sponsor appariranno per la prima volta sui led wall, messi a disposizione dall’azienda Concept Design titolare del marchio Sinus co-sponsor della squadra, mentre nell’intervallo scenderanno in campo i ragazzi del progetto “A canestro con Bawer”. “Abbiamo pensato di coinvolgere anche le realtà sportive legate al progetto e al nome Bawer delle altre città – afferma il general manager -. Sabato toccherà alle giovanili di Gravina e Altamura, nelle prossime gare vedremo all’opera quelle di Matera e Santeramo.  L’idea è quella di valorizzare i giovani, attraverso una serie di iniziative volte a creare un contesto organizzativamente avanzato ed un punto di riferimento per il movimento cestistico dell’hinterland murgiano. Lo staff tecnico della Bawer sta coordinando e monitorando i diversi centri che aderiscono al progetto, condividendo le esperienze migliori e valorizzando i giovani di talento”.  

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author