Matteo Martini si presenta: "Che carica il PalaCarrara, non vedo l'ora di cominciare"

Il nuovo acquisto biancorosso si presenta nella sede di The Flexx: “Con coach Ramagli parliamo la stessa lingua, arrivo in punta di piedi ma con tanta voglia di far bene”

È la sede di The Flexx, Gold Sponsor del Pistoia Basket targato 2018-19, a fare da cornice alla presentazione del terzo giocatore del roster che sarà messo a disposizione di coach Ramagli per il prossimo campionato. Matteo Martini, guardia livornese classe ’92 e reduce da tre anni da protagonista in LegaDue con la maglia di Legnano, ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da giocatore biancorosso, in una conferenza stampa aperta dai saluti del presidente Massimo Capecchi e di Axel Kaiser, numero uno di The Flexx, che ha fatto gli onori di casa.
Ringrazio nuovamente The Flexx, che per il quarto anno consecutivo, stavolta nelle vesti di Gold Sponsor, ha deciso di rinnovare la propria fiducia al Pistoia Basket”, ha dichiarato il presidente Capecchi. “Siamo orgogliosi di poter essere al fianco di un partner così importante per il territorio pistoiese, e faremo del nostro meglio per poter meritare il loro appoggio anche nella prossima stagione sportiva”.
Il Pistoia Basket è un partner che ci ha fatto vivere anni di emozioni, in un’avventura che ha segnato il nostro ingresso nel mondo dello sport” – ha aggiunto Kaiser, CEO di The Flexx. “Gli ottimi risultati conseguiti hanno reso il club l’ambasciatore che ci ha permesso di costruire il nostro brand a livello nazionale, veicolando la nostra immagine e facendoci riconoscere e apprezzare in tutta Italia. Per vari motivi abbiamo deciso di fare un piccolo passo di lato, ma siamo fermamente convinti di continuare ad appoggiare e sostenere il Pistoia Basket e le emozioni che sa veicolare attraverso l’atmosfera unica del PalaCarrara, che ha colpito anche molti dei nostri clienti stranieri che hanno avuto l’occasione di viverla nelle gare di campionato”.

È il direttore sportivo Michele Stilli a introdurre il terzo nuovo acquisto biancorosso: “Ringraziamo The Flexx per l’ospitalità nella sua bellissima sede, per presentare il ‘veterano’ del nostro pacchetto di italiani nonostante la sua giovane età. Matteo viene da tre stagioni importanti a Legnano, dove ha fatto vedere di poter essere un giocatore importante per la LegaDue, e adesso ha deciso di tentare il salto nella massima categoria. Sono convinto che la sua sia la scelta giusta, e ci auguriamo che possa dimostrarlo in campo”.
La carica e la voglia di mettersi in gioco non mancano di certo a Martini, che non nasconde la sua soddisfazione per l’inizio della sua avventura a Pistoia: “Ringrazio la società che mi ha dato la chance di provare a misurarmi ai massimi livelli della pallacanestro italiana. Come ha detto Michele sono reduce da tre anni a Legnano, durante quali abbiamo ottenuto ottimi risultati e di squadra che mi hanno permesso di formarmi come giocatore. Sono molto carico per questa opportunità, e non vedo l’ora di cominciare la mia esperienza con i colori biancorossi”.
Per Martini, nativo di Livorno, è già sbocciato il feeling con il conterraneo coach Ramagli: “Conosco da molto tempo il coach, perché veniamo entrami dal settore giovanile del Don Bosco che ci ha dato quella impostazione che ci ha permesso di arrivare fin qui. Parliamo la stessa lingua, non soltanto a livello di dialetto ma anche e soprattutto dal punto di vista cestistico, e credo che questo sarà un fattore importante per essere sulla stessa lunghezza d’onda a partire dai primi allenamenti”.
Dopo sei anni in Lombardia, per Martini l’approdo a Pistoia rappresenta anche un ritorno nella sua Toscana: “Tornare vicino a casa rappresenta uno stimolo ulteriore, con la veracità che contraddistingue la nostra terra che potrà essere un punto di forza importante per costruire le basi di una buona stagione. Ho giocato al PalaCarrara con le giovanili del Don Bosco, e so bene quanto sia caldo e quanto possa essere importante per le sorti della squadra. Sono eccitato al pensiero di poter scendere in campo di fronte ad un pubblico di questo genere”.
L’infortunio alla caviglia è ormai alle spalle, e Martini ha le idee chiare su quello che lo aspetta nella stagione del salto in Serie A1: “Mi sono sottoposto ad un piccolo intervento di pulizia ad una caviglia, un problema completamente superato e che non lascerà strascichi di alcun tipo. Arrivo a Pistoia in punta di piedi, e cercherò di assorbire più velocemente possibile il salto di categoria e raccogliere quanto più possibile nel mio primo anno nella massima serie”.

Fonte: Ufficio stampa Pistoia basket 2000 Srl

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author