Matteotti Corato, Deividas Sabeckis è il primo colpo di mercato

Si rinforza il roster della Nuova Matteotti Corato con l’arrivo del lituano Deividas Sabeckis. Continua senza sosta il lavoro della dirigenza biancoblu nel mese di agosto con l’ufficializzazione del playmaker nelle fila del Corato.

Classe 1991, 190 cm, Deividas rappresenta un innesto deluxe per la formazione di coach Marco Verile che potrà così contare su un tassello in più per proseguire a larghe falcate il percorso di crescita del roster avviato da qualche settimana e che presto porterà al PalaLosito un grande spettacolo.

Deividas Sabeckis, nato a Kaunas, in Lituania, ha mosso i primi passi nel mondo della palla a spicchi nella sua città natale, nell’Arvydas Sabonis Basketball School, dove è cresciuto cestisticamente durante tutto il suo percorso giovanile. La carriera da giocatore professionista Io ha visto militare per quattro stagioni nella NKI (seconda lega nazionale lituana) prima dell’avventura in Germania (nella stagione 2016/2017) a Dusseldorf.

Questa a Corato sarà la sua quarta esperienza in Italia, dopo la militanza in C Gold nel Petrolmenga Ceglie (stagione 2018/2019), nel Talos Basket Ruvo, in C Silver (stagione 2017/2018), e nella Pontevecchio Bologna, per un breve periodo (stagione 2016/2017), in C Gold.

Giocatore dalle grandi prestazioni, Sabeckis vanta una media di 14 punti a partita: 232 quelli messi a canestro nella stagione col Ceglie, 430 nel Talos Ruvo, e 187 nella breve militanza nel Pontevecchio, qui con una media di quasi 16 punti a partita.

«Sono pronto a scendere in campo per la prossima stagione sportiva e non vedo l’ora di cominciare – ha detto Sabeckis – Mi fa piacere ritrovare a Corato Aldo Gatta e Raffaele Mazzilli, miei compagni di squadra nella stagione di militanza col Talos Ruvo, e Franco Gatta, che in quell’anno ci ha allenati. Sono sicuro che faremo grandi cose».

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.