MD Discunt-Quarta Caffè Monteroni: una solida realtà sfiora il colpaccio

MD Discount-Quarta Caffè Monteroni (80): Rodríguez (24), Ingrosso (15), Prete (8), Ianuale (10), Mocavero (20), Paiano, Martina (1), Pinto (2), Lorenzo, Stefanizzi. All: Stefano Manfreda.

 

Poderosa Montegranaro (86): Rossi (26), Di Trani (8), Sanna (13), Broglia (11), Rosignoli (4), Fabi (8), Cesana, Trionfo (12), Gatti (4), Marzullo. All: Furio Steffè.

 

Parziali: 21-21; 20-22; 17-18; 22-25.

Progressivi: 21-21; 41-43; 58-61; 80-86.

 

NoteUscito per 5 falli – Ianuale (Monteroni).

 

Arbitri: Vitaliano Battista e Antonio Massafra.

 

Esce a testa alta e tra gli applausi del ribollente Pala “Quarta-Lauretti” la MD Discount-Quarta Caffè Monteroni, sconfitta tra le mura amiche dalla capolista Poderosa Montegranaro con il risultato finale di 80-86.

Prestazione maiuscola dei salentini, sempre in partita e in grado di tener testa alla forte capolista che ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie prima di avere la meglio sui gialloblù.

 

Ancora privo di Potì, coach Manfreda parte con il quintetto composto da Rodríguez, Ingrosso, Prete, Ianuale e Mocavero. Sin dalle primissime battute è evidente come le due squadre si rispettino e vogliano “regalare” ai presenti uno spettacolo cestistico degno di nota. Ad ogni realizzazione di Fabi (8) e compagni, prontamente giunge la risposta di marca salentina. I due attacchi talentuosi e spumeggianti si equivalgono e, dopo 10’, fissano il punteggio sul 21-21.

 

Nella seconda mini frazione la musica non cambia: da una parte Rosignoli (4) e Broglia (11) fanno quel che possono per provare a limitare lo strapotere di un Manuele Mocavero (20) in formato “serata di grazia”, mentre dall’altra Trionfo (12), partendo dalla panchina, colpisce a ripetizione dalla media e lunga distanza.Con un clamoroso canestro di un frizzante Angelo Prete (8), il periodo va in archivio sul 41-43.

 

La sostanziale parità ha permesso alle due squadre di esprimere un bel gioco corale, condito da giocate individuali di categoria superiore, ma il meglio deve ancora venire. Nel terzo periodo, consueto antagonista dei gialloblù, i padroni di casa invertono la tendenza e regalano un bel basket. Rodríguez(24) “zingareggia” nel cuore dell’area avversaria e colpisce dall’arco, mentre Ianuale (10) e Ingrosso(15) assicurano solidità su entrambi i fronti. L’esterno, in particolar modo, limita notevolmente il talento diDi Trani (8), e Montegranaro è costretta ad affidarsi ad altri atleti. Sanna (13) e soprattutto Rossi (26) si rivelano ancora una volta fastidiose spine nel fianco della difesa monteronese. Si entra così negli ultimi 10’ sul 58-61.

 

L’ultima frazione vede i viaggianti in grado di allungare fino al +12, sfruttando qualche disattenzione offensiva dei padroni di casa. Tuttavia, la caparbietà e la forza del collettivo salentino permettono alla squadra allenata da coach Manfreda di ritornare subito in partita. Nel finale sale in cattedra l’esperienza del già citato Rossi, bravo a spezzare l’entusiasmo monteronese con precise ed efficaci penetrazioni. Nell’ultimo minuto, Monteroni lotta per impattare il match sulla parità, ma i viaggianti riescono a mantenersi a debita distanza. La partita termina dunque con il punteggio di 80-86 sancito dall’ultima sirena.

 

Come dichiarato nel post-partita da coach Manfreda, nulla può essere rimproverato al collettivo salentino, autore di una prestazione matura, intelligente e, a tratti, degna di categorie superiori. La forza e la profondità del roster di coach Steffè è stata evidente, ma è un piacere obiettivo vedere una squadra giovane ed entusiasmante come la MD Discount-Quarta Caffè Monteroni in grado di tener testa ad una vera e propria corazzata.

 

Con entusiasmo, i salentini prepareranno ora il derby di domenica prossima. L’8 novembre, alle ore 18, i gialloblù saranno di scena a Taranto contro i locali della Cus Jonico Taranto. Monteroni, considerata fino a questo momento una “mina vagante” nel girone D, è ora pronta a ritagliarsi un posto di protagonista e il match odierno ne è una prova evidente.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author