Memorial Fabbri: la Lombardia vince il titolo femminile

It’s time to play. È ora di tirare fuori tutto quello che si ha. È ora della finale.

Under 14 femminile trofeo delle regioni al Memorial Fabbri. Emilia Romagna contro Lombardia. Scontro tra titani nonostante la giovane età delle ragazze.

Partita che si gioca punto a punto dal primo all’ultimo minuto. Intensità pazzesca, aggressività su ogni pallone (basti pensare a una media di 5 palle contese a quarto)_ voglia di portare a casa la coppa alle stelle…

Questa la cronaca del match:

Primo quarto che vede partire con il gas nelle gambe delle ragazze dell’Emilia Romagna, con Gilli che subito mostra il suo talento oltre natura con una tripla al primo tentativo, due arresti e tiro e un taglio al centro concluso con sfera nel secchiello. Coadiuvata da tutte le compagne scava un solco importante che va subito oltre la doppia cifra. Ma a 3 minuti dalla fine del parziale Gilli penetra, sgambetto involontario di un’avversaria, caduta e movimento innaturale della caviglia che si distorce. Tegola per l’Emilia Romagna che si vede uscire la propria leader che stava dominando la partita. Si torna quindi a viaggiare sulle ali dell’equilibrio con i due roster che chiudono il quarto sul 19-7 per le giocatrici allenate da coach Risi.
Secondo quarto che si apre con lo spirito Lombardia che ricuce piano piano lo strappo con un collettivo da far invidia a tutta Italia. L’Emilia Romagna nei primi 5 minuti subisce il colpo e il vantaggio da 12 punti si riduce a 5. Grande prova di Spinelli e Dione che con precisione e fisicità fanno tornare sotto le lombarde. Ma un contropiede fulmineo da rubata di Palmisani e finalizzato da Vespignani ridà verve all’Emilia Romagna, che apre un parziale di 6-0 immediato (Nagy e Lavezzi sugli scudi). Finale di secondo periodo: 30-20 Emilia Romagna.
Si va quindi al terzo quarto con la Lombardia che esce dagli spogliatoi con un nuovo piglio. I rimbalzi sono tutti loro, la difesa tiene su ogni 1vs1, Spinelli e Panzera prendono per mano la squadra e infilano la difesa avversaria con talento ed energia. L’Emilia Romagna non trova le giuste soluzioni. È Nagy a tenere a galla l’attacco di Coach Risi. Il parziale lombardo si ferma quando rientra in campo Natali che ristabilisce ordine all’attacco ed equilibro alla difesa emiliano romagnola. Alla fine dei 10 minuti il tabellone luminoso dice 36 Emilia Romagna 31 Lombardia.
Ultimo periodo che vede  la Lombardia con la voglia di portare a casa partita e trofeo. Aumento di aggressività, gioco corale e ritrovamento di percentuali che la avevano caratterizzata fino a questo momento. Gilli torna a 7.39 dalla fine, ma non sortisce l’effetto sperato. A causa dell’infortunio la giocatrice viene limitata molto e l’attacco emiliano romagnolo diventa prevedibile. Panzera mette 6 punti in fila e prima col sorpasso e poi con la bomba decisiva di Spinelli la partita si chiude virtualmente. Finisce 53-42 per la Lombardia che vince meritatamente questo torneo. Amara consolazione per l’Emilia Romagna che si ferma al secondo posto nel torneo di casa, ma complimenti veramente a tutte quante per aver dato vita a un trofeo e a una partita emozionante a dire poco.

TABELLINI:

EMILIA ROMAGNA: Vespignani 3, Ronchi, Nativi 2, Romice, Prisco 3, Natali 6, Frank Nkume, Palmisano 3, Grandini 1, Gilli 12, Lavezzi 4, Nagy 8. All. Risi

LOMBARDIA: Allevi, Celli 4, Spinelli 12, Minelli 2, Macalli 5, Lerke 3, Nebuloni, Dione 3, Vaccheri, Panzera 16, Coccoli, Disacciati 6. All. Lombardi

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author