Memorial 'Fabbri', Puglia: il bilancio della prima giornata

Memorial Fabbri: debutto ok per l’under 15 maschile, sconfitta l’under 14 femminile
Esordio con vittoria al V Memorial Fabbri per la rappresentativa maschile della classe 2000, che piega l’Umbria per 77-70. Sconfitta, invece, la selezione femminile 2001, nonostante la veemente reazione contro Friuli Venezia Giulia (44-53).
Prestazione gagliarda, quella sfoderata dagli under 15 pugliesi al Palaflaminio di Rimini, che all’inizio concedono qualche contropiede di troppo agli avversari e sono costretti ad inseguire (16-20 alla prima sirena). Le cose vanno meglio nel secondo periodo, con più intraprendenza in attacco e mano calda anche dalla linea dei tre punti: all’intervallo lungo si va sul +3 (37-34). L’inerzia favorevole prosegue nella seconda metà di gara, con la Puglia capace finalmente di esprimere il suo potenziale offensivo: 61-51 a fine terzo periodo ed addirittura +13 nel corso del quarto. L’Umbria, però, ha il merito di non mollare e di spaventare i pugliesi sino al -4 ad 1’30” dalla fine: concentrazione riportata subito in alto e chiusura in scioltezza sul 77-70. “Abbiamo dimostrato di poter superare i nostri limiti attraverso la capacità di essere squadra – rimarca l’allenatore Giovanni Gesmundo – I ragazzi hanno letteralmente lottato su ogni palla, non risparmiandosi neppure nelle contese a terra. Abbiamo sofferto un po’ nel finale ma la prestazione è stata complessivamente positiva, anche per la disponibilità nel recepire le indicazioni tattiche”. Durissimi gli impegni in programma domenica: alle 11 si torna al PalaFlaminio per affrontare il Veneto sconfitto all’esordio, alle 19 tocca all’incrocio con il Piemonte.
Sconfitta all’esordio, invece, per la rappresentativa femminile 2001, battuta al Palarodari da Friuli Venezia Giulia nonostante il recupero nell’ultimo periodo, da meno ventidue a meno sette, fino al divario finale di nove punti. Eppure lo scotto del noviziato era stato messo in conto dall’allenatore Antonio Alba: “Era inevitabile un impatto di questo tipo, in una competizione come il Fabbri che avrebbe messo duramente alla prova un gruppo alla prima esperienza fuori regione – osserva il tecnico – Abbiamo provato a giocare assieme ma è logico che certi meccanismi vadano oliati, con pazienza e costanza. Da sottolineare la reazione finale, in cui abbiamo persino avuto la possibilità di accorciare a cinque punti. Se conservassimo questa mentalità, non potremmo che migliorare”. Due le gare in programma domenica: Veneto alle 9 e Marche alle 19.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author