Memorial 'Fabbri', Puglia: la seconda giornata

Memorial Fabbri: sconfitte le selezioni pugliesi nella seconda giornata

Domenica da dimenticare per la Puglia al V Memorial Fabbri in svolgimento in Romagna sino al 6 gennaio. Quattro sconfitte su altrettante gare disputate, per le due rappresentative regionali: la selezione maschile della classe 2000 ha ceduto a Veneto (53-73) e Piemonte (59-99), mentre l’under 14 femminile è stata battuta da Veneto (33-75, nell’altro incrocio della mattinata) e Marche (21-76).
Eppure la giornata era cominciata in modo piuttosto incoraggiante, per i ragazzi, capaci di dare filo da torcere al forte Veneto anche al di là dei 20 punti di scarto finale. Gli avversari provavano a prendere il largo con tre “bombe” consecutive già alla fine del primo periodo, ma i ragazzi pugliesi erano bravi a rimanere in partita sino all’intervallo, per poi avvicinarsi sino a meno dieci nel terzo quarto. Buona l’intensità mantenuta sino al termine di gara, a differenza dell’altro incontro giocato contro il Piemonte, messosi subito in salita e quasi mai in discussione. “Positiva la prestazione del primo incontro di giornata – ricorda il referente tecnico territoriale Alessandro Lotesoriere – Per almeno metà gara abbiamo giocato alla pari del Veneto che non si è assolutamente risparmiato. Contro il Piemonte, invece, c’è stata qualche difficoltà in più, dovendo fronteggiare una fisicità di cui non siamo provvisti. E a risultato compromesso abbiamo optato per una gestione oculata del minutaggio, alternando tutti i giocatori a disposizione. In ogni caso, i ragazzi stanno crescendo e confidiamo di registrare ulteriori passi in avanti negli ultimi due giorni di competizione”. Lunedì alle 11 si gioca contro Trentino-Alto Adige al PalaCarim di Rimini, per la griglia dal quinto all’ottavo posto.
Nel tabellone rosa, l’under 14 femminile si sta dimostrando ancora piuttosto acerba, come attestano i due pesanti passivi rimediati: “Ancor prima del lavoro tecnico, viene la consapevolezza dei propri mezzi, la volontà di migliorarsi ed è questo che dovremo trasmettere meglio alle ragazze – osserva l’allenatore di Azzurrina Antonio Alba (nella foto durante un timeout) – A noi come staff il compito di meditare su cosa modificare, tenendo sempre a mente che dobbiamo pensare anzitutto a formare giocatrici, capaci di credere in sé stesse, più che pensare ai risultati ed alle vittorie”. Ultimo impegno del girone a cinque squadre quello contro Liguria alle 19, sempre al PalaCarim.

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author