Meo Sacchetti rivela: "Per la prima volta non c'è stata comunanza di idee tra me e la società"

Ha fatto discutere non poco, nelle ultime ore, il mercato allenatori in Serie A, deflagrato in maniera inattesa nella giornata di mercoledì con i passaggi di Meo Sacchetti e di Antimo Martino rispettivamente alla Fortitudo Bologna ed alla Pallacanestro Reggiana.

Riguardo all’addio del coach della Nazionale alla Vanoli Cremona, lo stesso Sacchetti ha dato la sua versione, raggiunto da La Provincia: “Sono successe delle cose nelle ultime settimane. In sintesi, su molti aspetti non c’è stata la giusta comunicazione e, per la prima volta, tra me e la società (Vanoli, ndr) non c’è stata comunanza di idee“.

Con piacere avevo letto un’intervista del patron Aldo Vanoli, nella quale con entusiasmo dichiarava la partecipazione al prossimo campionato di Serie A, spiegando di voler conservare il gruppo e confermando il ruolo dell’allenatore come fulcro del progetto” – continua Sacchetti – “Quel che però è accaduto in seguito non ha rispecchiato quelle dichiarazioni“.

Commenta
(Visited 150 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.