Basket Mestre, Feliziani: "La sconfitta brucia, ma ringrazio tutti per una stagione comunque esaltante"

Dopo un’annata dominata, fatta di 29 vittorie su 30 partite in regular season e di 4 vittorie su 5 partite nei primi due turni di Playoff contro Caorle ed Oderzo, il sogno Serie B del Basket Mestre si è bruscamente interrotto in finale. Con una condizione fisica in evidente calo, la squadra di coach Volpato si è dovuta inchinare al Falconstar Monfalcone, che si è imposto prima per 77-90 in trasferta in Gara-1, poi per 77-49 in casa nella decisiva Gara-2.

Il presidente dei veneti, Guglielmo Feliziani, nel day after si è espresso in questi termini a 360°:

Ad inizio stagione mi è stato chiesto chi sarebbero state le principali pretendenti al titolo per la promozione in B e io sicuramente avevo messo assieme a noi Monfalcone con una rosa lunga e di grandissima qualità e Oderzo con un roster di primissimo piano. La differenza in regular season tra noi e Monfalcone è principalmente dovuta agli scontri diretti perché con il resto delle squadre il ruolino nostro e loro è stato molto simile. Semplicemente noi abbiamo sofferto, ahimè, un vistoso calo di rendimento nell’ultimo mese con prestazioni molto più opache dei mesi precedenti e questo ci ha permesso con fatica di centrare la finale battendo Oderzo per poi cedere di schianto a Monfalcone che obiettivamente ha meritato giocando meglio di noi e facendosi trovare pronta in tutti gli aspetti (mentali, fisici, tecnici) nel momento clou pur avendo perso da noi in stagione regolare. La sconfitta brucia tanto dopo una stagione esaltante in cui tutti ormai avevamo fiducia in un risultato diverso ma il concetto è semplice : in questo momento della stagione ne avevamo meno di loro.

La grande cavalcata in regular season con 29 vittorie su 30 incontri e la finale disputata ci pongono in posizione altissima, nettamente migliore della scorsa stagione, per una riammissione in B per ranking in caso di defezioni che di solito si verificano ogni anno. Noi vogliamo la B come ormai sanno anche i muri di Trivignano e quindi, pur avendo preferito conquistarla con una vittoria finale, faremo tutto il possibile per accedervi con il nostro ranking.

Ci tengo a dire che i ragazzi e lo staff, a cui va il mio ringraziamento per la bella stagione al di là dell’epilogo, e la Società tutta, hanno dato tutto quello che avevano sul campo e fuori per ottenere il successo, ma evidentemente non è bastato per i meriti degli avversari e per un cedimento verticale nostro che analizzeremo con calma e con attenzione.

Un grazie di cuore ai nostri meravigliosi Sponsors che con la loro passione ci permettono di crescere sempre di più in questo nostro ambizioso progetto.

Un sentito ringraziamento ai tifosi, a quelli che criticano costruttivamente senza esagerazioni e dannoso disfattismo, a chi per amore dei colori e della squadra è sempre al fianco dei ragazzi nel bene e nel male. 
Non eravamo invincibili prima, non siamo scarsi oggi!

Vi aspettiamo comunque al Pala Vega a Settembre per iniziare una nuova stagione da vivere ancora tutti insieme qualsiasi sia la categoria!

Forza Mestre!“.

Dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa Basket Mestre 1958.

Commenta
(Visited 288 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.
Per Info