Metà gara buona non basta a Legnano

Turno infrasettimanale per i Knights che arrivano a Roseto dopo la prima vittoria casalinga contro Recanati, mentre Roseto è reduce dalla sconfitta in casa della Fortitudo e ha nel mirino anche il sentito contro Chieti di domenica prossima.

La partita ha un inizio favorevole ai Knights che vanno subito a segno con Allodi (5 punti) e Raivio, mentre Roseto aspetta il jumper di Moreno per sbloccare il tabellone.
I ritmi sono vertiginosi e le percentuali alte, con Legnano a segno grazie a Pacher e Frassineti e Roseto grazie a Allen (36 punti, 3 rimbalzi, 2 assist) e Bryan.
Su un intervento difensivo, Weaver cade male a terra ed è costretto a lasciare momentaneamente il campo per un colpo alla schiena, mentre Allodi e Palermo (9 punti, 9 rimbalzi, 4 assist) portano Legnano avanti di 2 sul 10-12.
Le triple in successione di Pacher, Raivio e Frassineti (12 punti, 3 assist) allargano il gap fino al 14-21, poi Moreno prova a mettere una pezza, ma le zingarate dei due USA di Legnano, costringono Trullo al timeout, con il tabellone sul 16-25, a poco meno di 2’ dalla fine del quarto.
Al rientro, però, Sacchettini infila due liberi e solo il canestro di Allen, tiene viva la gara che si chiude dopo 10’ sul 19-27

Il secondo periodo inizia con un parziale positivo per Roseto che mette subito insieme un 4-0 con Allen e Weaver, e che induce Ferrari a fermare la gara con un minuto di sospensione.
Il rientro è un gran pick&roll tra Raivio (15 punti, 8 rimbalzi, 5 assist) e Pacher, che appoggia comodamente.
Weaver pareggia la gara, ma Pacher (22 punti, 11 rimbalzi) schiaccia il vantaggio, che dura ancora poco, visto la vena di Weaver, ancora a segno.
Martini si fa subito sentire con la tripla, dopo pochi secondi in campo, per il nuovo +3 Legnano, in una gara che è veloce, divertente e molto in equilibrio.
Palermo infila la tripla del +6, ma Bryan (16 punti, 2 rimbalzi) e Allen riducono ancora a 2 le distanze.
Il tabellone si cristallizza per alcuni minuti sul 35-37 e nemmeno un tecnico alla panchina rosetana lo muove, con Legnano che non capitalizza gli extra possessi,
Dopo qualche minuto, Bryan pareggia, ma Maiocco (13 punti, 3 rimbalzi) respinge l’attacco con la tripla del 37-40.
Il parziale si chiude con i liberi del nuovo pareggio di Allen, e quello di Palermo per il 40-41 dell’intervallo.

In apertura del terzo parziale, Pacher va subito a segno, così come Frassineti, anche se i liberi di Marulli (5 punti, 6 assist), pareggiano la gara sul 45-45 dopo meno di 2’ di gioco.
Allodi segna da sotto e Moreno dall’arco, per una gara che continua sui binari di un grande equilibrio.
Roseto segna da fuori e da sotto con Allen che, in due azioni, mette a segno 6 punti per un allungo dei padroni di casa sul 54-49, primo vero affondo dei rosetani.
Raivio va a segno dalla linea del tiro libero, ma Moreno (19 punti, 3 rimbalzi, 5 assist) ancora dall’arco, con gli americani di entrambe le squadre che si scambiano canestri a ripetizione.
Allen e Moreno puniscono due ingenuità della Europromotion e riportano a 6 le distanze in favore degli abruzzesi.
Pacher infila la bomba del -3, ma più che in attacco, è la difesa dei Knights a soffrire nel terzo quarto che poi finisce sul 78-67, con la tripla finale di Maiocco, ma anche con lo show di Moreno e Allen.

Il primo possesso del quarto è un gioco da tre punti di Martini (6 punti), che porta i Knights a -8, lasciando ancora accesa una fiammella di speranza per Legnano, che è stata anche a -14.
Weaver (12 punti, 7 rimbalzi, 3 assist) ha due giocate da fuoriclasse, ma Legnano riesce a rimanere attaccata alla gara, nonostante le spallate di Ferraro (7 punti, 4 rimbalzi) con i liberi del 84-73.
Palermo infila la tripla del -8, ma la risposta di Ferraro è con la stessa moneta, e le distanze, a 5’ dalla fine, rimangono di 11 punti.
Frassineti e Maiocco costruiscono un 0-5, anestetizzato dal canestro di Ferraro che diventa “ombre del partido” in questo ultimo quarto.
Maiocco e Frassineti ci riprovano arrivando al -7, ma il canestro di Bryan e i liberi di Marulli chiudono il discorso per una gara che finisce sul 100-85.

Gara a due facce, simile a quella di Bologna. Ottimo primo tempo dei Knights e vantaggio, costruito con un buon gioco e attenzione difensiva; secondo tempo con poca anima e in balia dell’agonismo dei padroni di casa, bravi a sfruttare l’onda emotiva, ma anche a mettere a nudo le difficoltà di Legnano.
Tra due giorni di nuovo in campo per una gara ancora importante in chiave salvezza contro Ravenna.

Mec-Energy Roseto – Europromotion Legnano 100-85 (19-27, 21-14, 38-26, 22-18)

Mec-Energy Roseto: Bryon Allen 36 (9/13, 4/6), Jacopo Borra 3 (0/4, 1/1), Innocenzo Ferraro 7 (1/1, 1/4), Francesco Papa, Pierpaolo Marini 2 (1/3, 0/3), Sylvere Bryan 16 (7/9 da due), Roberto Marulli 5 (0/1, 0/2), Yankiel Moreno 19 (5/7, 3/4), Kyle Weaver 12 (5/9, 0/1) N.E.: Francesco D’Emilio, Gianmarco Mariani, Riccardo Trevisan
Tiri Liberi: 17/23 – Rimbalzi: 32 24+8 (Kyle Weaver 7) – Assist: 18 (Roberto Marulli 6)

Europromotion Legnano: Alberto Navarini 1 (0/1 da due), Giovanni Allodi 5 (2/2 da due), Federico Maiocco 13 (1/2, 3/5), Matteo Frassineti 12 (2/8, 2/8), Matteo Palermo 9 (1/3, 2/4), Matteo Martini 6 (0/2, 1/2), Michael Sacchettini 2 (0/1 da due), Andrew Joseph Pacher 22 (8/11, 2/3), Nicholas Thomas Raivio 15 (5/10, 1/2) N.E.: Alessandro Guidi
Tiri Liberi: 14/20 – Rimbalzi: 37 26+11 (Andrew Joseph Pacher 11) – Assist: 16 (Nicholas Thomas Raivio 5)

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author