Michele Ruzzier: "Sono a Varese grazie a Caja e a Conti. Scola? Non vedo l'ora di giocarci assieme"

Playmaker titolare, a Varese, italiano, triestino, i più romantici hanno già iniziato a sognare. Da Gianmarco Pozzecco a Michele Ruzzier, un ragazzo che sta proseguendo nella sua crescita continua: dalla “sua” Trieste a Cremona, passando per Venezia e Bologna, guadagnandosi sempre più minuti in campo e diventando sempre di più una pedina fondamentale per Meo Sacchetti nelle ultime stagioni. Ora la responsabilità aumenta. Coach Caja a Varese ha deciso di affidargli le chiavi del suo gioco.

Tutti e due italiani, tutti e due triestini tutti e due playmaker è qualcosa di veramente stimolante” – ci racconta “Ruz” durante la diretta Instagram – “Il Poz mi ha mandato un messaggio per farmi l’in bocca al lupo; mi ha fatto molto piacere è un idolo per tutti i triestini della mia generazione!”.

E sulla sua scelta a Varese: “Giocare in una piazza storica come questa, da titolare, non ha prezzo, ho accettato subito”. Durante la diretta si è collegato anche Niccolò De Vico, con il quale Ruzzier ha un forte rapporto d’amicizia: “È stato uno dei primi a sapere che avrei giocato a Varese, era contentissimo. Mi toccherà sopportarlo per un altro anno, forse due”.

Anche i tifosi hanno interagito con il play durante la diretta e, ovviamente, uno degli argomenti più gettonati è stato l’arrivo a Varese di Scola “Sono molto contento. Avere la possibilità di giocare con un santone del basket come lui è incredibile! Spero di riuscire a fargli qualche assist“.

A questo link potete vedere il riassunto della diretta.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Lega Basket.

Commenta
(Visited 60 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.