Milano chiude in bellezza. Sassari: altra sconfitta

Milano sbanca Turow chiudendo, in bellezza, la sua fase a gironi. Con un Linas Kleiza (29 punti, 6 rimbalzi e 10/15 al tiro) da career high in Eurolega, assieme ad un buon MarShon Brooks (14 punti) e alla buona regia di Daniel Hackett e Joe Ragland (17 assist in combinata), le scarpette rosse si preparano al meglio, alle Top 16. I polacchi salutano la massima competizione europea con la 9° sconfitta su 10 partite, bene Damian Kulig (23 punti, 8 rimbalzi e 2 stoppate) e Mardy Collins (14 punti, 7 rimbalzi e 5 assist), chissà che l’Eurocup non sia la reale dimensione per la squadra allenata da Miodrag Rajkovic.

Sfiora il colpo finale Sassari, che comunque si arrende in quel di Kaunas, collezionando la 9° sconfitta, su 10 partite, in quest’Eurolega amara di emozioni per i ragazzi di Meo Sacchetti. Altre motivazioni spingevano lo Zalgiris verso la vittoria, ma l’eccessiva pressione ha rischiato di fare un brutto scherzo ai lituani, che nel finale hanno davvero rischiato il frittatone. Altra gran prova di James Anderson (26 punti), bene anche Darius Songaila (13 punti, 4 rimbalzi e 3 recuperi), per i sardi spicca un Massimo Chessa (14 punti e 3/3 da 3) che non ti aspetti, ma non basta, sarà Eurocup per la Dinamo.

Scaccia le voci il Real Madrid, che ne rifila 20 all’Efes Pilsen chiudendo al primo posto nel girone A. Il 21-9 dell’ultimo periodo spacca in due la partita, Ioannis Bourousis (19 punti, 10 rimbalzi e 3 assist), Rudy Fernandez (17 punti, 5 rimbalzi e 3 recuperi) e Felipe Reyes (12 punti e 8 rimbalzi) non fanno rimpiangere l’assenza di Sergio Rodriguez, mentre l’Efes, in partita per 30 minuti, si affida a Dario Saric (11 punti e 8 rimbalzi) e Stratos Perperoglou (11 punti), ma chiude al secondo posto.

Altra travolgente vittoria per il Cska, che chiude imbattuto questa prima fase dell’Eurolega. 10/10 per i ragazzi di Itoudis, asfaltato anche il Limoges, Vitaly Fridzon (19 punti e 5 assist) e Andrey Vorontsevich (12 punti e 7 rimbalzi) si divertono contro i poveri francesi, che retrocedono, mestamente, in Eurocup.

Buona vittoria del Maccabi, che batte Malaga, che chiude comunque al terzo posto nel girone B, vista la sconfitta dell’Alba Berlino contro il Cedevita
Devin Smith (22 punti, 9 rimbalzi, 6 assist e 3 recuperi) predica pallacanestro, Jeremy Pargo (16 punti) raccoglie gli insegnamenti dell’ex Avellino e Treviso, partitaccia di Malaga, 34% al tiro, tanti errori, il Maccabi ne approfitta e vola via.

Clamorosa affermazione del Valencia che, già eliminato, annichilisce il Neptunas che ancora nutriva velleità di Top 16. 103-65 il risultato finale, Luke Harangody (20 punti e 8 rimbalzi), Bojan Dubljevic (19 punti e 5 rimbalzi), Romain Sato (11 punti, 10 rimbalzi e 3 assist) e Kresimir Loncar (15 punti, 4 rimbalzi e 4 assist) dominano la sfida, con la Comunidad che tira col 57% dal campo, la serata perfetta, senza mezzi termini. Brusco risveglio per il Neptunas, che ha sfiorato un’impresa pazzesca, ma si deve accontentare dell’Eurocup, anche perché, escludendo il solito Deividas Gaiulius (15 punti, 6 rimbalzi e 4 assist), gli altri scoppiano sul più bello.

Ne approfitta il Galatasaray, che in barba a crisi economica e quant’altro, batte l’Olympiacos, approfitta del capitombolo del Neptunas, ed accede alle Top 16 da quarto nel girone D. Con appena 7 effettivi utilizzati, la squadra di Ataman compie l’impresa, Patric Young (13 punti e 13 rimbalzi) e Carlos Arroyo (24 punti) sono gli alfieri micidiali dei giallo/rossi, mentre i greci, già tranquilli del primato nel girone, si godono un comunque ottimo Matt Lojeski (22 punti e 9/13 al tiro).

Se il sogno del Neptunas si interrompe quello del Nizhny prosegue, perché i russi battono l’Unics Kazan in un autentico spareggio, e accedono alle Top 16, costringendo la squadra di Pashutin ad una clamorosa eliminazione, inimmaginabile, a bocce ferme, vedendo il rooster di una squadra che, a questo punto, diventa assoluta favorita in Eurocup. Sogna il Nzhny, e fa bene, nonostante la pesante assenza di Taylor Rochestie arriva un successo bellissimo, impreziosito dalle prestazioni di Dijon Thompson (23 punti e 6 rimbalzi) e Trey Thompkins (17 punti e 5 rimbalzi). Crolla l’Unics, nonostante i pur ottimi James White (15 punti e 4 rimbalzi) e Keith Langford (24 punti, 10 rimbalzi e 5 assist).

Clamoroso all’O2 Word di Berlino, dove il già eliminato Cedevita fa un brutto scherzo all’Alba, battendolo e negandogli la possibilità di sorpassare Malaga e di chiudere al terzo posto nel girone B. Croati corsari grazie ad una prova di grande maturità, che li prepara al meglio per le Last 32 di Eurocup, mentre ai tedceschi non basta il solito James McNeal (16 punti, 7 rimbalzi, 5 assist e 3 recuperi), quarto posto per l’Alba con una punta di delusione.

Altro giro, altra vittoria per il Fenerbahce, che batte il Bayern Monaco blindando il secondo posto nel girone C. Turchi in totale controllo, hanno gestito bene la partita, in evidenza Nemanja Bjelica (14 punti, 6 rimbalzi, 3 recuperi e 2 stoppate), Bogdan Bogdanovic (16 punti e 4 assist) e Oguz Savas (15 punti), il Bayern saluta l’Eurolega con le buone prove di Bo McCalebb (16 punti e 5 assist) e Nihad Djedovic (19 punti).

Non è bastato l’allarme bomba che ha creato caos e panico ad OAKA, il Barcellona sbanca Atene chiudendo 9-1 la fase a gironi. Un superlativo Marcelinho Huertas (17 punti, 9 assist e 4 rimbalzi), ben supportato da DeShaun Thomas (15 punti e 7 rimbalzi) e Maciej Lampe (10 punti e 10 rimbalzi), traccia la retta via, il Panathinaikos prova a reggere, ma il solo Antonis Fotsis (14 punti e 8 rimbalzi) non basta.

Altro spareggio, nel girone D, tra Stella Rossa e Laboral Kutxa, che valeva il 2° posto nel girone D. Vincono i serbi, grazie alla solita asse composta da Marcus Williams (23 punti, 8 assist e 5 rimbalzi) e Boban Marjanovic (12 punti e 12 rimbalzi), baschi terzi, buone le prove di Fabien Causeur (10 punti, 5 assist, 4 rimbalzi e 3 recuperi) e Tim Killie (14 punti, 7 rimbalzi e 3 recuperi), ma sorride la Stella Rossa.

Chiusa la prima fase, ecco i due gironi di Top 16 che, ricordiamo, scatteranno già il prossimo 30 Dicembre.

GIRONE E

Real Madrid, Maccabi, Panathinaikos, Galatasaray, Barcellona, Stella Rossa, Zalgiris, Alba Berlino

GIRONE F

Cska, Fenerbahce, Laboral Kutxa, Nizhny, Olympiacos, Efes Pilsen, Malaga, MILANO

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author