Milano e Sassari: voglia di riscatto immediato

Dopo le sconfitte patite nell’opening game, Milano e Sassari sono chiamate al pronto riscatto nella seconda giornata della fase a gironi dell’Eurolega.
Milano, al Mediolanum Forum, che per l’occasione sarà gremito con oltre 10.000 tifosi a spingere la squadra di Luca Banchi, ospiterà il Barcellona, squadra che ha si iniziato con una vittoria la sua Eurolega, ma che sicuramente non ha pienamente convinto le molte aspettative che ci sono.
In più i catalani approderanno in Lombardia senza poter contare sul, probabilmente, loro giocatore più rappresentativo, ovvero Juan Carlos Navarro. La “Bomba”, nel corso della partita di Liga Endesa contro il Gran Canaria, si è procurato una lesione di primo grado al bicipite femorale della coscia destra, infortunio che lo costringerà a saltare la gara del Forum. Assenza importante per la squadra di Xavi Pascual, che comunque può contare su un gruppo di giocatori molto ben assortito, a cominciare dal totem croato Ante Tomic, passando, sempre vicino a canestro, al gigante tedesco Tibor Pleiss, senza dimenticare Justin Doellman (MVP delle ultime finali di Eurocup) e Macej Lampe. Sul perimetro l’assenza di Navarro proveranno a colmarla Marcelinho Huertas, con la collaborazione di Brad Oleson (pericolosissimo tiratore da 3 punti), dell’esperto Bostjan Nachbar e dei due giovanissimi fenomeni Alejandro Abrines e Mario Hezonja.

Dopo il boccone amaro di Novgorod cerca riscatto anche Sassari, che al Pala Serradimigni ospiterà l’Efes Pilsen, in quella che è la prima partita di Eurolega che si giocherà in Sardegna.
I turchi, allenati dal santone Dusan Ivkovic, hanno ben esordito contro l’Unics Kazan, e cercheranno di proseguire nel loro buon momento, cercando di rovinare la festa a Meo Sacchetti e ai suoi ragazzi. Attenzione massima all’asse Draper/Krstic, che contro i russi è stata determinante, senza dimenticare il lavoro sporco di Stratos Perperoglou e tutto il debordante talento di Dario Saric, ala croata classe 1994, nativo di Sebenico (città che ha dato i natali a tale Drazen Petrovic, che oggi avrebbe compiuto 50 anni), 12° scelta assoluta all’ultimo Draft NBA (scelto dai Magic, ma subito girato ai 76ers). Lasme e Milko Bjelica danno man forte a Krstic sotto le plance, la mano di Matt Janning (ex Casale Monferrato e Siena) è pronta a scaldarsi dall’arco, senza dimenticare il nugolo di onesti mestieranti turchi (Balbay, Kiliçli, Kosut), pronti sempre a rispondere presenti se chiamati in causa.

Nelle altre partite di questa seconda giornata spiccano la trasferta del Real Madrid sul campo dell’Unics Kazan, i campioni in carica del Maccabi che andranno a far visita al Cska Mosca di Teodosic e Kaun, mentre non sono da sottovalutare Bayern Monaco-Panathinaikos, coi tedeschi che vogliono dar seguito alla bella figura fatta a Barcellona, magari vincendo, e Olympiacos-Laboral Kutxa, sulla carta match che varrà il primato nel girone D.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author