Milano per continuare la scia, Olympiacos senza Spanoulis

Dopo le due vittorie consecutive in EuroLeague, in rimonta con Valencia e Bamberg, l’ AX Olimpia Milano sfida in casa l’Olympiacos.

Riusciranno i vice campioni d’Europa a fermare il momento positivo della banda di catch Pianigiani?

Per l’occasione Milano indosserà le nuove magliette “nere” così da rendere i “men in red”… “men in black”.

Live su Eurosport Player dalle ore 20:45.

SENZA COMANDANTE

Il Dio greco Vassilis Spanoulis mancherà ancora una volta nelle file elleniche.

Entrambe le squadre vengono da due vittorie consecutive, il che non fa altro che aumentare l’attesa per la partita.

La partita per l’Olympiacos si giocherà molto sotto canestro dove l’All Euroleague Georgios Printezis (12.1 ppg) sarà affiancato dall’ ex Jamel McLean.

McLean ha lasciato ottimi ricordi, con la vittoria di uno scudetto ma soprattutto per la sua grinta a rimbalzo.

L’Olimpia è la squadra con la peggior difesa (86.5 ppg) contro la miglior difesa della competizione: solo 70.6 concessi di media.

“L’Olimpia Milano è un team nuovo ma che mostra già grande coesione”– dice coach Sfairopoulos- “Giocano molto bene in attacco, sono veloci e dobbiamo stare attenti. Giocano benissimo il pick & roll, le guardie ti possono fare male e sono molto duri. Ci vuole grande capacità per tornare anche da -15. Milano è una squadra molto pericolosa ed i miei giocatori sono concentrati su cosa fai in entrambe le fasi di gioco.”

QUI MILANO

Olimpia Milano che sarà priva di Gudelock, ancora fermo per un paio di settimane, ma che farà affidamento alla coppia Jerrels (21 ppg) e Theodore (11.4 ppg., 4.6 apg.)

Oltre che all’americano mancheranno anche Awudu Abass e Simone Fontecchio, causa convocazione in nazionale.

Reparto esterni con Micov e Pascolo pronti a battagliare, sperando in un supporto di Bertans.

Cosi Simone Pianigiani: “Ha di gran lunga la miglior difesa della competizione. Più di ogni altra squadra, l’Olympiacos sa proteggere l’area ed erigere un muro e quindi dobbiamo prepararci a momenti in cui non vedremo la luce, come succede anche alle grandi squadre. L’obiettivo è avere un po’ di ritmo in attacco, sfruttando il fatto di giocare in casa, costringendo l’Olympiacos a venirci un po’ dietro e soprattutto non dovremo perdere fiducia nei momenti in cui saremo in difficoltà”– continua il tecnico- “partiamo dall’atteggiamento che è sempre stato quello giusto nelle ultime gare, dall’entusiasmo che sa trasmetterci il nostro pubblico per giocare una partita orgogliosa, in attesa di avere una settimana di pausa prima di andare a Istanbul, importante per stabilizzarci fisicamente, recuperare gli acciaccati e proseguire la costruzione della nostra chimica di gruppo a prescindere dalla forza degli avversari”

 

(Foto gentilmente concessa da Francesco Iasenza)

Commenta
(Visited 62 times, 1 visits today)

About The Author