Olimpia Milano, Pianigiani: "Partita eccellente. Siamo cresciuti molto durante la serie"

Alla fine, l’Olimpia Milano ce l’ha fatta, evitando un’eliminazione al primo turno dei Playoff che avrebbe avuto dell’imbarazzante. Al Forum, i lombardi hanno sconfitto in Gara-5 la Sidigas Avellino con il punteggio di 92-76, chiudendo la serie sul 3-2 e qualificandosi per le semifinali.

Queste le dichiarazioni di coach Pianigiani: “È stata una partita eccellente, sotto tutti i punti di vista. Era ovviamente una serie delicata per le nostre vicissitudini, e non mi riferisco alle assenze in generale, ma a quella del playmaker, che ci ha costretto a cambiare assetto e modo di collaborare. Sapevo che sarebbe stato decisivo crescere dentro la serie, ed è quello che abbiamo fatto“.

Non era facile vincere ad Avellino una partita di playoff; noi eravamo avanti di cinque nell’ultimo quarto di gara 3 per poi smarrirci su due giocate sbagliate. Ma era una questione mentale, e infatti in gara 4 siamo stati avanti 40 minuti, e oggi lo stesso” – prosegue Pianigiani – “Nedovic non doveva giocare, gli abbiamo fatto vedere quanto ci aiutava la sua presenza anche in condizioni imperfette; senza Della Valle, ha voluto esserci e ha fatto bene tante cose. Dopo gara 3, la chiave era ritrovare il piacere di giocare nei playoff, sentire il privilegio di giocare sotto pressione, anche se chi perde contro di noi viene elogiato lo stesso, e solo noi dobbiamo vincere sempre. Ma questo va vissuto come un privilegio. Questo ho chiesto e questo abbiamo fatto, senza pensare a tutto il resto o agli umori“.

Nunnally ha le qualità che in queste gare devono venire fuori. Ad Avellino abbiamo segnato 28 punti su situazioni create mettendo la palla in post basso, e sapevamo che avrebbero risposto. Hanno raddoppiato all’inizio, ma eravamo pronti a rispondere nei modi giusti, con Nedovic, con Kuzminskas” – conclude Pianigiani – “Nella ripresa, sono tornati all’atteggiamento vecchio e allora abbiamo alimentato Nunnally in quella posizione. Ora ci aspetta una semifinale contro una squadra al massimo della fiducia, delle energie, del rendimento e della salute. Noi no, però abbiamo lo spirito giusto e ci batteremo“.

Dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa Olimpia Milano.

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.
Per Info