Milano supera Torino e consolida il primato

L’Olimpia vince 90-78 con un quarto periodo solido in cui ha difeso meglio, controllato i rimbalzi ed eseguito nel modo corretto in attacco. E’ stata una partita dura, contro una Torino coriacea, trascinata da Diante Garrett, nel primo tempo dal gioco interno per i centri e infine dai missili di Valerio Mazzola. L’Olimpia ha risposto colpo su colpo, comandato la partita quasi sempre tranne in qualche momento reso complicato dagli improvvisi bagliori torinesi. Andrew Gudelock ha giocato una partita imperiosa con 23 punti in 27 minuti, Andrea Cinciarini prima ha distribuito assist (sei) poi ha anche colpito (14 punti) e alla distanza Milano ha anche assunto il controllo dei rimbalzi.

IL PRIMO TEMPO – Torino cavalca subito il gioco interno di Trevor M’bakwe che segna sei punti veloci. L’Olimpia però tenta di scappare subito con sette punti di Goudelock che valgono il 10-4. Torino risponde ocn un 6-0 immediato, sorpassa con una tripla fortunosa di Diante Garrett e, con Tarczewski subito gravato di due falli, incassa un complessivo 17-4, fugge via sul 21-14 e obbliga Coach Pianigiani al time-out. Alla fine del primo periodo è 23-16 per Torino che trova 11 punti dai due centri perché all’uscita di M’bakwe tocca a Norvel Pelle guidare la carica interna. L’Olimpia migliora l’esecuzione offensiva nel secondo quarto (Goudelock 11) ma continua a soffrire il pick and roll avversario concluso indifferentemente da Pelle o M’bakwe (17 in coppia). Una tripla di Abass e tre tiri liberi di Bertans valgono il ricongiungimento sul 33-33. Ancora Bertans dalla media, dopo un rimbalzone offensivo di Tarczewski, firma il nuovo vantaggio Milano con time-out obbligato per Coach Galbiati. Al rientro, l’Olimpia si ferma un po’ in attacco, a Tarczewski fischiano il terzo fallo e Mazzola dall’angolo rimette la testa avanti per Torino. Qui, Jerrells segna quattro punti consecutivi, con due liberi e una schiacciata generata da una palla rubata a metà campo da Pascolo. Nel botta e risposta finale, l’ultima zampata la vibra un coast-to-coast di Cinciarini con assist per Jerrells. E’ quello del 43-42 Olimpia all’intervallo.

IL SECONDO TEMPO – L’Olimpia prova a scappare, prende cinque punti di vantaggio. Torino risponde con un 5-0 avviato da una tripla di Mazzola. La seconda tripla dello stesso Mazzola serve a ridurre lo scarto, che Goudelock aveva ampliato a sei punti, quella di Vujacic ripristina l’ennesima parità a quota 57. Torino, trascinata da Garrett, prende improvvisamente cinque punti di vantaggio. L’Olimpia risponde in un attimo: Abass segna dalla lunetta e assist Pascolo su un coast-to-coast. Il 6-0 riporta Milano avanti. Poeta su un fallo veniale fischiato a Jerrells fa 1/2 ma sull’ultimo possesso Jerrells gioca con il cronometro e manda a schiaccare Tarczewski per il 67-65 di fine terzo periodo. L’Olimpia prova ad allungare all’inizio del quarto periodo alimentando i voli di Tarczewski. Ma Torino è più efficace dall’arco: Vujacic risponde al più quattro con la tripla del meno uno. Un gioco da tre di Mazzola sfruttando un mismatch su Bertans ripristina la parità a quota 71. L’ala torinese firma il sorpasso con un’altra tripla dall’angolo. Goudelock con due jumper riavvicinati rimette avanti l’Olimpia anche dopo il quarto fallo fischiato a Gudaitis. Una sua tripla dopo un paio di possessi difensivi ben fatti spezza l’equilibrio. Cinciarini segna con il suo ormai classico corto jumper e poi su un rimbalzo smanacciato via da Gudaitis mette la tripla del più sette. Di fatto è quella che uccide la partita: 90-78.

Commenta
(Visited 101 times, 1 visits today)

About The Author