Milano3 batte Gallarate e ritrova il sorriso

 

Milano 3 Basiglio – Gallarate 74-68

 

Milano3 ritrova la vittoria, dopo due passi falsi consecutivi. I biancorossi passano contro una positiva Gallarate.

 

Il primo tempo – L’inizio della gara vede una buona Milano3, ispirata dalla lunga distanza allungare subito sul 9-2. Gli ospiti si scuotono e accorciano lo svantaggio sul meno sei, ma la compagine biancorossa non subisce distrazioni, alza l’intensità della gara e vola sul + 13 con uno scatenato Giocondo. La prima frazione si chiude sul 30-19 per i ragazzi di coach Sandro Pugliese. Nel secondo quarto l’inerzia della gara rimane in favore di Basiglio, che al 15’ controlla il largo vantaggio sul punteggio di 39-21. La partita non decolla entrambe le squadre faticano a segnare, a 2’ dal termine del primo tempo coach Pugliese è costretto a chiamare i suoi all’ordine dopo un mini parziale di 4-0 propiziato dagli avversari.  Il buon momento di Gallarate non si arresta e i ragazzi di coach Ferri chiudono al 20’ sotto di sei lunghezze.

 

Il secondo tempo– Nella ripresa la situazione non si smuove con Milano3, che rimane avanti senza però riuscire a dare la spallata decisiva, contro una Gallarate molto combattiva che non molla. Gli ospiti infatti  riducono  il gap sul meno tre con l’1/2 dalla lunetta di Tomasini, ma Iacono dà una boccata d’ossigeno realizzando da tre, a cui replica con la stessa moneta Ciardiello. Iacono si mette in proprio e prova a condurre i suoi, ma gli avversari non ci stanno ed impattano sul 55 pari. Al 30’ il punteggio dice + 2 Milano3. Nell’ultimo quarto la partita si infiamma in cui le due squadre non regalano nulla, con l’equilibrio a farla da padrone. Gallarate va aventi sul +6 cercando di passare lontano dalla mura amcihe, ma Giocondo è inarrestabile e da vero leader si prende la squadra sulle spalle. I biancorossi impattano sul 68 pari con le tripla di Arioli e mettono la testa avanti sul 71-68 con la “bomba” di Iacono, che fa “esplodere” il PalaBasiglio. Il finale è da cardiopalma con Milano3 che vince 74-68.

 

Parziali: (30-19, 41-35, 57-55)

Milano3 Basiglio: Valeri ne, Chiesa ne, Cinquepalmi 0, Giocondo 23, Iacono 14, Bonora 8, Mori 3, Persico 4, Cappellari 0, Tandoi 8, Arioli 14, All Pugliese

 

Basket Gallarate: Quaglia 0, Tomasini 4, Gatto 11, Ciardiello 15, Tognati 0, Ricotti 13, Fedrigo 10, Pariani 7, Puricelli 8, Rosele ne, Ferrario ne. All.Ferri

 

Giuseppe Giocondo:” Questa vittoria ci dà morale,sappiamo di non giocato benissimo, ma è un successo che ci dà fiducia dopo due k.o consecutivi contro squadre alla nostra portata. Siamo stati bravi nel momento decisivo e non era facile. Dobbiamo cercare di rimanere costanti per tutti i 40’ e non avere dei vuoti durante la gara. E’ difficile gestire le energie mentali e fisiche quando giochi tre partite in una settimana. Negli ultimi 2’ minuti siamo stati bravi tutti, in modo particolare nella metà campo difensiva. Questo è l’anno della verità per tutti noi”.

 Su Erba:”E’ una squadra ostica e ci darà filo da torcere. Dobbiamo sicuramente giocare meglio di come abbiamo fatto oggi”.

 

Coach  Pugliese: “A livello mentale è una vittoria importante in un momento come questo. Ho detto ai ragazzi che stavamo giocando bene e che eravamo in totale controllo della gara. Negli ultimi minuti del primo tempo siamo calati e loro sono stati molto bravi a sfruttare il nostro blackout. Nel terzo quarto siamo andati sotto ma i ragazzi nel finale di partita hanno reagito e con un parziale di 11-0 abbiamo portato a casa la vittoria. Dobbiamo essere più concentrati perché non possiamo sperare che ogni volta finisca cosi. Faccio un plauso a tutti per la vittoria. Rispetto alle passate stagioni abbiamo imparato ad essere lucidi. Bisogna gestire le energie ed essere pronti”.

 

Su Giocondo:” E’ un giocatore di grande grinta e di grande carattere. Oggi ha fatto qualche forzatura, ma in una gara in cui  comunque abbiamo avuto due assenze importanti come quelle di Colombo e Saccà. Gli stessi Giocondo e Cappellari non erano al top a causa di piccoli problemi accusati ad inizio settimana. E’una pedina molto importante per noi , ed è stata la nostra anima nel finale”.

Coach Ferri:” Non sono deluso anzi, venire qui senza due giocatori come Fogato e Cappelotto denota subito una differenza di fisicità enorme. E’ stata una bella partita, l’unico aspetto negativo è stato il nostro approccio iniziale. Sono soddisfatto della reazione perché vuole dire che in questa categoria ci stiamo, ma dobbiamo gestire in modo diversa i finali di partita. Credo che non subiremo cali a livello mentale, ma li subiremo a livello fisico dopo tre gare in una settimana. Abbiamo iniziato il campionato in modo positivo, vincendo le gare che dovevamo vincere. L’obbiettivo principale rimane la salvezza”.

Foto: Milano3 Basiglio

 

 

Commenta
(Visited 46 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.