Mission Moldova e Interclub Muggia unite per un progetto sociale e sportivo

Mission Moldova e Pallacanestro Interclub Muggia unite per un progetto sociale e sportivo

Mission Moldova è un’associazione – Onlus composta da un movimento di persone,valori, idee, programmi nel rispetto dei principi evangelici e della dottrina sociale della Chiesa cattolica. Il motto dell’associazione-onlus è chiaro: “Dal progetto alla missione!” Grazie all’impegno di sacerdoti, laici, religiosi/e, gruppi e associazioni è nata in Italia l’Ass.”Mission Moldova” Onlus, una mission totalmente nuova a servizio della Moldova e della sua povertà. Dai bambini orfani sociali, ai poveri, ai carcerati alle famiglie indigenti. Il logo racchiude il significato del servizio, attraverso la dedizione agli altri (cuore) e l’impegno personale (croce). Il richiamo alla Moldova è nei colori nazionali (blu,giallo e rosso), oltre alla scritta centrale “Moldova”, che indica l’obiettivo della “mission”. Il progetto “Mission Moldova” è attivo in modo particolare nella zona di Varvareuca, dove oltre al progetto “ludoteca”, – struttura dotata di PC, video proiettore, video giochi con la presenza di un educatore insegnate del posto, che starà con i bambini, nei pomeriggi anche per il doposcuola – l’Onlus sta investendo molte energie con le proprie risorse umane.. Don Mario De Stefano, nel nostro incontro avvenuto qualche giorno fa,, ha illustrato l’operato svolto sino ad ora da lui e da tutti i suoi collaboratori volontari., spiegando che c’è ancora molto da fare:”Si può dire che stiamo donando parte del nostro cuore a questa gente e, già un anno fa, siamo riusciti a realizzare un campo giochi. Varvareuca è diventato il nostro principale obiettivo, con la capitale Chisinau che dista 150 chilometri da questo villaggio composto da poco più di 3000 abitanti: il nostro target, in questo momento, sono i bambini e ragazzi che vivono in una condizione di estrema emergenza. E’ importante far conoscere questo tipo di realtà ai nostri nuovi volontari, che hanno potuto incontrare sia le persone che lavorano per conto di Regina Pacis che i ragazzini della Moldavia, toccando con mano quella che è un situazione di estrema povertà ed emergenza. Vengono svolte visite presso luoghi significativi, ma è positivo anche il fatto che la nostra missione veda coinvolti dei professionisti che si prestano come volontari ai nostri intenti: abbiamo a disposizione una psicologa ed un assistente sociale per i ragazzi. Quando una persona viene in Moldavia e prende conoscenza della situazione sta diventando parte di un progetto che con il tempo diventerà ancora più grande”.
Don Mario, poi, sottolinea anche altri aspetti della questione.” la Moldavia è un paese estremamente povero, il più povero d’Europa, con la più alta percentuale di suicidi fra i minori; non dimentichiamoci, poi, che ha tre milioni di abitanti e di questi un milione sta nella capitale. Dunque, non solo città ma anche villaggi: siamo impegnati anche in questi posti, dove, spesso non ci sono negozi e dove ci sono dei problemi come la disponibilità d’acqua e di energia elettrica, cose che per noi che veniamo dalla città sono davvero strane. Siamo stati e andiamo alla mensa dei poveri “Papa Francesco”, che viene gestita da Regina Pacis, ed abbiamo dato una mano con la distribuzione dei pasti. Ci occupiamo anche di adozioni a distanza di minori. Direi che si sta facendo un grande lavoro collaborativo con la Fondazione Regina Pacis, alla quale ci appoggiamo per tutte le nostre attività”.
Dal punto di vista informativo si è tenuto un incontro nel capoluogo giuliano dal titolo:”Una Moldova Europea e Cristiana” dove sono intervenute autorità ecclesiali e civili mentre altre iniziative sono in programma nei prossimi mesi lungo tutta Italia. Tutte le nostre attività si possono seguire sulla nostra pagina facebook e sul sito “missionmoldova.org”.
Tra le iniziative degne di nota sicuramente va segnalata la collaborazione di un progetto tra la Onlus e la Pallacanestro Interclub Muggia la quale prevede di coniugare il fattore sportivo a quello sociale con il mondo della solidarietà attraverso lo sport. La società rivierasca intende organizzare un gemellaggio tra le realtà locali e quelle Moldave in modo da dare la possibilità a questi ragazzi di avere uno svago nei mesi estivi visitando le nostre terre abbinando il tutto con tanto buon basket.

Denis Locoselli
Ufficio Stampa Pallacanestro Interclub Muggia

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author